CAPRI NEWS. Sos furti? Arriva il grande fratello a Capri Telecamere di sorveglianza in piazzetta

0

Gli occhi elettronici installati nella piazza dei vip, davanti al Comune, nell’area del Quisisana e in via Matteotti.

CAPRI – Spuntano le videocamere anche nella piazzetta più celebre del mondo. A Capri gli occhi elettronici scruteranno turisti più o meno noti per rendere la vita dura ai malintenzionati. Una scelta che non ha precedenti sull’isola azzurra ma che a molti appare giustificata dall’alto numero di furti che si è verificato durante l’estate. Al via dunque il «progetto sicurezza all’ombra dei Faraglioni. Ieri, giovedì mattina, nel comune capofila isolano sono iniziate, infatti, le operazioni per l’installazione di cinque nuove telecamere che andranno ad aggiungersi ai tre impianti preesistenti per tutelare cittadini e vacanzieri in preda alla psicosi da furti. La proposta, lanciata dai sindaci isolani, Ciro Lembo e Franco Cerrotta, è stata approvata lo scorso 25 agosto, durante la riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, indetta dal prefetto Andrea De Martino, in seguito alla ventina di colpi in villa e in alcune boutiques griffate che hanno scosso la tranquilla routine estiva dell’isola azzurra. Il progetto di videosorveglianza che è stato finanziato attraverso fondi regionali e provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica, prevede la messa in funzione di cinque nuove apparecchiature localizzate in alcuni punti nevralgici scelti da carabinieri e polizia in collaborazione con i tecnici della Città di Capri e con l’amministrazione comunale. I PUNTI DI OSSERVAZIONE – Ed è così che da ieri mattina gli operai di una ditta specializzata hanno iniziato il montaggio di videocamere in piazza Umberto I all’ingresso del municipio, in piazzetta nei pressi della stazione superiore della funicolare, nella piazzola antistante il Grand Hotel Quisisana e in viale Matteotti, tra il Parco Augusto e la Certosa di San Giacomo. Un altro impianto sarà, poi, sistemato in uno dei quartieri delle zone alte dove si sono registrati alcuni furti: in via Matermania all’altezza del bivio tra via Arco Naturale e via Dentecale. Saranno, invece, modificati i sistemi già esistenti situati in via Roma, poco distante dal Bar Alberto e in via Croce e via Tragara, dove, tra l’altro, le telecamere sono già state settate con la doppia visione per coprire a 360° i due incroci. Gli impianti sono già collegati con le centrali operative delle forze dell’ordine ma non sono ancora entrati in funzione in quanto i tecnici, con l’ausilio degli agenti, stanno provvedendo ad alcuni test sulle riprese. I LAVORI – Nei prossimi giorni ci sarà il completamento dei lavori e la consegna ufficiale del sistema di sorveglianza al sindaco di Capri, Ciro Lembo, con il via al monitoraggio video delle stradine capresi che dovranno servire da deterrente per eventuali malintezionati. E mentre nel comune «di sopra», invece, l’iter per la videosorveglianza è ancora agli inizi, sull’isola azzurra i colpi sembrano essersi fermati alla settimana scorsa quando cinque giovani pugliesi in gita sull’isola furono denunciati per aver rubato la borsa, contenente una telecamera, ad un turista americano. UN CRESCENDO DI FURTI – Pochi giorni prima, invece, nel mirino dei ladri era finita l’abitazione di un agente di polizia in servizio presso il commissariato di Capri. Approfittando dell’assenza del poliziotto, i ladri sono entrati in casa smontando una finestra e, dopo aver messo a soqquadro ogni stanza, hanno portato via diversi oggetti d’oro, bracciali e catenine, per un valore di qualche migliaio di euro. Anche in questo caso come nei precedenti non è ancora stato trovato il colpevole.

Claudia Catuogno TRATTO CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

Lascia una risposta