POLIZIA MUNICIPALE DI CAPRI: ESPOSTO DEL SINDACATO CSA DOPO L´IMPROVVISA SOSPENSIONE DEL PAGAMENTO DI ALCUNE SPETTANZE A

0

 

– L’organizzazione sindacale Csa ha presentato un esposto al commissariato di polizia di Capri per segnalare gli ultimi episodi verificatisi in ordine alla contrapposizione tra amministrazione comunale e polizia municipale di Capri. Vincenzo Pagano, responsabile provinciale del sindacato di categoria, ha ancora una volta preso carta e penna ed ha inviato una dettagliato documento all’autorità di polizia per informare – è scritto – “di fatti che stanno destabilizzando l’ambiente della Polizia Locale di Capri e non solo. Alle ormai già note vicende riguardanti la modalità di assunzione del Comandante, le polemiche tra il Corpo della Polizia Locale ed alcuni esponenti politici, la vicenda dell’ ‘anema e core’ ecc.., si è aggiunta quella dell’improvvisa sospensione del pagamento di alcune spettanze dovute ai vigili urbani. In merito ai mancati pagamenti la scrivente – si legge nel documento dell’organizzazione sindacale – è subito intervenuta a tutela dei lavoratori e al fine di evitare il ricorso ad ulteriori ed inutili contenziosi, poiché il Comune di Capri è stato già precedentemente condannato dal Tribunale del Lavoro per la stessa questione”. Nell’esposto il responsabile provinciale dell’organizzazione sindacale Vincenzo Pagano fa riferimento ad un articolo di giornale dal quale emergerebbe che “un politico di spicco abbia tentato di ingerire sull’operato della Polizia Locale e di fronte al diniego dei vigili si sarebbe ‘vendicato’ bloccando i pagamenti agli stessi”. Il Csa chiede che venga fatta chiarezza sull’intera vicenda con l’accertamento anche di eventuali reati commessi.

INFORMATORE POPOLARE

Lascia una risposta