Salerno 6 settembre sciopero nazionale dei trasporti

0

 

La CGIL Nazionale ha indetto per il giorno 6 settembre lo sciopero generale contro la manovra economica del governo, definita iniqua, inefficace, che penalizza i lavoratori, i pensionati, il Mezzogiorno. In coincidenza con lo sciopero si svolgerà a Salerno la manifestazione provinciale. Il concentramento è previsto a Piazza Ferrovia, alle ore 09.00, dove si raduneranno i lavoratori di tutta la provincia che giungeranno con pullman previsti dall’Agro-nocerino, da Battipaglia, dalla Piana del Sele, da Eboli, da Vallo, da Sala Consilina e da Sapri. Il corteo si snoderà in città per poi raggiungere Piazza Amendola dove prenderanno la parola per il comizio conclusivo: Franco Tavella, Segretario Generale Cgil Salerno e Carlo Ghezzi, Presidente della Fondazione “Di Vittorio”. Nella stessa occasione sarà ricordato, ad un anno dalla sua scomparsa, Angelo Vassallo. A tal proposito prenderà la parola Stefano Pisani, Sindaco di Pollica. “Metteremo in campo lo sdegno, la rabbia, la protesta di milioni di lavoratori italiani” – ha commentato Franco Tavella. “ Quei lavoratori che sono gli unici a pagare il prezzo di una crisi determinata da altri. Facciamo appello ai sindaci, agli amministratori locali di unirsi e partecipare alla giornata di lotta per respingere una manovra ingiusta, iniqua, dannosa, che fa ricadere sugli enti locali e sui lavoratori il prezzo di una politica economica che penalizza i cittadini e le istituzioni territoriali”. Treni, tram ed autobus resteranno fermi per otto ore, dalle 9 alle 17, con notevoli disagi per chi dovrà spostarsi necessariamente dalla propria residenza.