Ravenna. Manica Lunga dell´Istituzione Biblioteca Classense. Magici Mondi.

0

 

Articolo di Maurizio Vitiello – Magici Mondi a Ravnna.

 

 

Magici Mondi sarà inaugurata venerdì 2 settembre 2011, alle 18.30, allq Manica Lunga dell’Istituzione Biblioteca Classense, via Baccarini, 3A, Ravenna.

Sarà visitabile fino a venerdì 16 settembre 2011, dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 18.30, sabato dalle 9.30 alle 17.30, domenica chiusa; ingresso gratuito.

 

La mostra sarà itinerante per la città di Ravenna fino alla fine del 2011: in ottobre presso Palazzo Luigi Rava in via di Roma, 115 e in novembre presso la sede dell’Autorità Portuale di Ravenna in via Antico Squero, 31.

 

L’esposizione fa parte degli eventi proposti all’interno del progetto a scopo benefico “Bimba mia Bimbo mio” promosso dalla Fondazione Dopo di Noi in collaborazione con CNA Provinciale di Ravenna, gli altri partner del progetto sono: Comune di Ravenna, Provincia di Ravenna, Ausl Ravenna, Fondazione Ravenna Manifestazioni e Camera di Commercio di Ravenna.

 

L’esposizione a cura di Ilaria Siboni, ospita in mostra le opere di: Mattia Battistini, Simone Gardini, Pierpaolo Miccolis, Francesco Petrosillo e Ettore Tripodi, ogni artista consegnerà gratuitamente un’opera tra quelle esposte il cui ricavato dell’asta benefica andrà a favore della Fondazione Dopo di Noi.

 

Catalogo: a cura di Ilaria Siboni, con testo di Daniele Torcellini, foto Luca Di Giorgio, Danilo Montanari Editore, stampa Grafiche Morandi.

 

 

 

Ecco una scheda sulla mostra ricevuta nel lancio-stampa:

Magici Mondi intende indagare alcune modalità contemporanee di pratica pittorica che mantengono l’idea figurativa pur tralasciando qualsiasi approccio realista.

 

Cinque artisti propongono gli accessi ad altrettanti nuovi mondi, fantastici, possibili, forse più reali di ciò che si ritiene tale. La mostra propone un approccio inteso come libertà di porsi di fronte ad alternative possibili, nasce dall’idea che l’arte conduce l’osservatore in magici mondi paralleli anche quando vengono rappresentati soggetti che mantengono attinenze con la realtà.

 

L’arte riesce a creare originali visioni, “mondi altri”, nuove dimensioni in cui l’osservatore viene accompagnato dalle personali proiezioni dall’artista.

 

Gli artisti in mostra sono stati scelti secondo la loro personale poetica, non si è tenuto conto delle tecniche o delle modalità di espressione, ma della particolare attenzione posta all’immaginario surreale-reale, al sogno, al ricordo, alla fascinazione di una diversa realtà che si palesa grazie al libero fluire della fantasia.

 

Gli artisti selezionati pur utilizzando iconografie riconoscibili, simboli noti, valori collettivi inseriscono i loro soggetti in fantasiosi sfondi o li attualizzano in contemporanee sembianze, offrendo all’osservatore possibili accessi ai propri personali Magici Mondi.

 

 

Da seguire.

 

Maurizio Vitiello