LE RAGIONI DELLA MIA USCITA DALLA MAGGIORANAZA

0


Dopo essere stato vicino a questa amministrazione per più di tre anni comportandomi  lealmente si nei confronti del  Sindaco sia della Giunta, cercando di impegnarmi per il bene del mio paese, ho maturato non senza difficoltà la decisione di lasciare la maggioranza in quanto mi convinco sempre più, che, nonostante la mia voglia di fare ed il mio entusiasmo giovanile, sono riuscito a realizzare ben poco  di quello che insieme al gruppo avevamo progettato.

Nell’arco del mio cammino politico all’interno di questa amministrazione, in molte occasioni ho fatto presente, sentendomi emarginato e forzatamente inoperoso, la mia volontà di allontanarmi dal gruppo di maggioranza, ma ì, volta per volta, attraverso promesse di farmi realizzare attività per lo sviluppo del paese soprattutto attraverso il coinvolgimento dei giovani (motivo per il quale ho accettato di buon grado la mia candidatura), sono stato convinto a ritornare sui miei passi.

Oggi, dopo otto mesi di forzata inoperosità sento l’esigenza di un a pausa riflessiva, ciò non vuol dire che stia passando all’opposizione ma che in futuro manterrò, nell’ambito del  Consiglio Comunale, una posizione autonoma, valutando a seconda del caso le decisioni che manterrò più giuste da prendere senza alcuna influenza esterna.

Mi lusinga di ricevere attraverso varie forme di persuasionela richiesta di ritornare sui miei passi.

Fortunatamente, non avendo, interessi di alcun genere, se non il bene di S.Agnello, ogni forzatura nei miei confronti non potrà che rafforzare la mia scelta. Continuerò il mio mandato con serenità vicino ai cittadini.

Nel bene e nel male, comunque, come detto in precedenza sono stato sempre sincero e leale nei confronti dei miei colleghi, non offrendomi a dispute politiche inutili e fratricide, dispute che portano solo ad un regresso e non ad uno sviluppo del nostro paese, quello sviluppo che io ho sempre sognato.