L´arte di scrivere libri, dal lungotevere di Roma a Maiori

0

Velocemente perchè qualche ora dovrò pur dormirla.

Devo svegliarmi presto per andare a Maiori, costiera amalfitana (posto da sogno), a parlare dei miei libri e figuratevi quanto sia d’attualità discutere di Libia.

Stasera, cioè ieri ormai da un pezzo, per lo stesso motivo ho partecipato a una rassegna sul lungotevere. Pubblico numeroso, attento, accattivante: bello.

 La parte da scrittore che mi piace è proprio questa: l’incontro diretto con la gente. Non ho la forza adesso di raccontarvi i dettagli, mi limito a una riflessione parallela. Sapete che ho la fissa dei gabbiani, li ho fotografati in tutto il mondo, ma mai li avevo colti a Roma, cioè nella mia città. Stasera ce n’erano tanti sopra il Tevere e quando torno ve li farò vedere. Mi piace illudermi che fossero lì per me. Pino Scaccia (dal suo blog)