Giornata mondiale della gioventù: Nubifragio su Cuatro Vientos, 7 feriti e 26 minori smarriti.

0

Madrid. E’ di sette feriti lievi il bilancio del nubifragio che ieri sera si è abbattuto sull’aeroporto di Cuatro Vientos, a Madrid, durante la veglia di preghiera della Giornata Mondiale della Gioventù presieduta da Benedetto XVI che è stato costretto a interrompere il suo discorso per le forti raffiche di vento e la pioggia. Nella notte risultano smarriti 26 minori.

 

La pioggia ha fatto cadere il palo di uno dei tendoni bianchi allestiti nella spianata dell’aeroporto ferendo le 7 persone. Si tratta di lievi ferite, con fratture e contusioni.

 

Il nubifragio ha anche indotto le forze dell’ordine a recintare alcuni mega-tendoni utilizzati per l’adorazione notturna.

Non potranno intanto fare la comunione i giovani che sono radunati nella spianata Cuatro Vientos, a Madrid, per partecipare alla messa finale celebrata da Benedetto XVI a conclusione della Giornata Mondiale della Gioventù. Ad annunciarlo è il Sir, l’agenzia della Cei, che cita alcuni pellegrini che hanno ascoltato un comunicato audio diffuso dall’organizzazione, secondo cui non sarà distribuita la comunione. Interpellato dall’agenzia, il direttore della comunicazione della Gmg, Rafa Rubio, ha spiegato nel dettaglio i motivi della scelta “dovuta all’inagibilità di dieci delle quattordici cappelle del Santissimo, danneggiate dal forte vento e dalla pioggia di ieri sera. Le cappelle erano i punti di distribuzione della comunione ai fedeli”.

 

L’esiguo numero delle cappelle rimaste agibili non consente l’amministrazione delle particole in sicurezza. Per questo, ha dichiarato Rubio, “i fedeli vivranno una “comunione spirituale”.