Costiera amalfitana. Maiori, scippo in spiaggia

0

Maiori, costiera amalfitana. Stamattina sulla spiaggia di Maiori, in una giornata di caldo afoso, un gruppo di ladri fanno uno scippo in spiaggia. Subito allertati i carabinieri della locale stazione di Maiori e del nucleo operativo di Amalfi che, dopo aver inseguito i ladri, riescono ad arrestarli.

Scippatori minorenni a Maiori, addirittura appena quattordicenni. Due ragazzini di San Valentino Torio, che avevano appena sottratto la borsa a una donna di Minori, sono stati raggiunti e bloccati dai carabinieri che, dopo le operazioni di rito, li hanno denunciati e poi, su decisione della Procura dei minori, affidati alle rispettive famiglie.

E’ accaduto l’altro giorno poco dopo le 17. I due baby rapinatori hanno pedinato la signora lungo la Statale amalfitana fino all’altezza della struttura portuale di Maiori. Poi, una volta giunti di fronte al convento di San Francesco, con un’azione fulminea, approfittando probabilmente di un momento di distrazione della donna, le hanno strappato la catenina d’oro che portava al collo.

Dopo il raid, con la stessa nonchalance con cui avevano effettuato lo scippo, hanno cercato di dileguarsi, sempre a piedi, tentando di far perdere le proprie tracce confondendosi tra i tanti vacanzieri che, in questo periodo dell’anno, affollano la cittadina costiera.

La fuga dei due quattordicenni, entrambi residenti a San Valentino Torio, tuttavia, è durata ben poco, perché, dopo pochissimi minuti (giusto il tempo di dare l’allarme) sono stati bloccati dai carabinieri della stazione di Maiori, diretti dal maresciallo Giuseppe Loria, che, assieme agli uomini della locale Polizia municipale, li hanno fermati nei pressi del semaforo che regola la circolazione veicolare tra Maiori e Minori, ancora in possesso della collanina. 

 La donna scippata fortunatamente non ha riportato nessun danno fisico, se non un comprensibile stato di shock conseguente allo spavento del borseggio subìto. I due minorenni, dopo essere stati identificati e sottoposti alle formalitá di rito, prima di essere denunciati per scippo e affidati alle proprie famiglie.

Gaetano de Stefano

Leggi anche costa d’ Amalfi news