PreNews, ossia come predire le notizie, Record future spiega come anticipare gli avvenimenti

0

 Gli avvenimenti sono preceduti da notizie apparentemente irrilevanti disseminate qua e là nell’ enorme flusso di informazioni che circolano su internet: Recorded Future le chiama ‘’preNews’’: dati che attentamente filtrati, assemblati e interpretati consentirebbero di identificare un avvenimento futuro che si starebbe profilando all’ orizzonte – L’ interesse di Google e della Cia

———-

 

In un articolo sul suo blog, Recorded Future spiega come ritiene che sia possibile anticipare degli avvenimenti utilizzando  tecniche e saperi che la tecnologia digitale offre.

 

L’ azienda, che ha sede a Cambridge (Mass – Usa), utilizza  – come racconta Wikipedia – un ‘’motore di analisi temporale’’ (“temporal analytics engine”), cercando di ‘’predire’’ avvenimenti futuri con un filtraggio continuo della Rete ed estraendo, misurando e visualizzando i flussi di informazione per mostrare collegamenti e modelli fra passato, presente e futuro. Il software, continua Wikipedia – analizza le fonti e costruisce dei link ‘’invisibili’’ fra i documenti per scoprire collegamenti nascosti e poter indicare entità e fatti coinvolti.

 

Un settore evidentemente interessante, visto che sia Google che la Cia hanno investito su Recorded Future. La seconda per motivi evidenti. Google perché – come spiegava Roberto Zamperini sul suo blog – si tratta di realizzare una sorta di ‘’motore di ricerca per predire il futuro’’.

 

Recorded Future spiega il senso ‘’ufficiale’’ del suo progetto in questo articolo, che ci è sembrato utile tradurre, anche per documentazione.

 

*****

 


La Natura delle (pre) notizie e l’ identificazione dell’evento

(recordedfuture.com)

 

(traduzione a cura di Giusy Furlan)
Essere in grado di rilevare eventi in anticipo, o addirittura prima che si verifichino, può rappresentare un grosso valore aggiunto, a volte sotto forma di notevole guadagno economico, altre volte può permettere di salvare vite umane, oppure può dare l’opportunità di cambiare la natura di ciò che sta per accadere.

 

I tradizionali canali di informazione giornalistica, la carta stampata e il telegiornale, sono stati superati nella loro capacità di fornire indicazioni su ciò che sta accadendo dalle notizie che viaggiano rapidamente attraverso i media, quali e-mail, SMS, Twitter, aggiornamenti di Facebook, ecc.

 

La maggiore velocità e accessibilità delle notizie offre la possibilità di comprendere meglio lo sviluppo degli scenari  e il volume crescente di contenuti crea delle sfide interessanti per il filtraggio e l’identificazione di informazioni riguardo al futuro.

 

Per esempio le capacità del data mining su larga scala stanno permettendo praticamente a chiunque di trovare piccoli riferimenti a indicazioni impercettibili su ciò che sta per avvenire e rilevare in anticipo questo genere di eventi.

 

L’insieme del mondo dei media – notizie, blog, social media – è interamente a disposizione di chiunque sia interessato a scoprire cosa sta per accadere.

 

Alcuni esempi:

 

– Decifrare eventuali problemi futuri delle aziende nelle conferenze interne che vengono convocate mesi prima che la notizia si verifichi (PDF).

 

– I primi segnali dell’attacco a Osama Bin Laden erano stati trasmessi e rilevati via Twitter

 

– Notizie su indicatori finanziari, come le cifre sulla disoccupazione, vengono passate in microsecondi, letteralmente, agli algoritmi di elaborazione economica

(da lsdi)