Poliambulatorio Meta di Sorrento rinviato a settembre. Trapani diserta incontro sindaci nulla di fatto in consiglio

0

Meta Sorrento Penisola sorrentina . Nulla di fatto ieri in consiglio comunale  Il Sindaco Paolo Trapani e l’assessore Giuseppe Tito hanno comunicato che gli uffici comunali non si insedieranno da subito nei tre ambulatori come precedente annunciato ma sarà rinviato tutto a settembre.

Una vicenda che sta sfibrando tutti, compresi noi della redazione di Positanonews, che ci siamo interessati della questione per puro spirito giornalistico senza alcuna intenzione di offendere nessuno ne strumentalizzazione politica (non abitiamo neanche in penisola sorrentina anche se ne scriviamo da trenta anni e siamo praticamente tutti i giorni sul territorio non abbiamo alcun interesse!).

Insomma veleni e fango (che sicuramente condanniamo a chiunque venga fatto) ma anche poca chiarezza e molte domande. Meta non ha un ufficio stampa che si rispetti, non vi è un giornalista, come prevede la legge, che faccia comunicazione e, di fatto, la comunicazione è pari allo zero o insufficiente e carente (come abbiamo dimostrato dallo stesso sito del Comune non aggiornato!) e quindi noi giornalisti non siamo in grado di interloquire nel migliore dei modi con chi amministra.

L’altra notizia è che le amministrazioni di Massa lubrense, Sorrento, Piano e Sant’Agnello, dove forse si dovevano trasferire i servizi di Meta,  si sono interessate e vi doveva essere un incontro non hanno preso parte all’incontro che, negli intenti, avrebbe dovuto dar seguito a quanto convenuto nella conferenza dei servizi indetta per venire a capo della situazione di crisi in cui versa il poliambulatorio dell’asl a Meta. 

Ma non siamo critici solo con l’amministrazione Trapani e non vogliamo vedere solo chissà quali interessi reconditi o indiretti oppure prese di posizione che possono sembrare solo di “principio” anche parte della minoranza poteva intervenire prima e tuttora non tutti sono incisivi, ma anche l’Asl (che ricordiamolo occupa comunque un bene comunale per il quale vi è stato un ricorso vinto dal Comune) non è esente da critiche, anzi Il direttore sanitario dell’Asl Castellammare Sorrento della provincia di Napoli , il dottor  Luigi Esposito,  non ha ancora chiarito se i servizi verranno erogati normalmente il personale sanitario versa in uno stato di disagio, l’utenza è confusa. Insomma non si capisce niente

Lascia una risposta