AETS ARTI VISIVE PER L´EUROPA

0

Arts

Arti Visive per l’Europa

Piano di Sorrento (Na) – Villa Fondi, via Ripa di Cassano

21-31 agosto 2011, ore 18,00-22,00

a cura di Letizia Caiazzo               project: Enzo Angiuoni

 

Vernissage 21 agosto ore 19,00

 

 

 

A partire da domenica 21 agosto e per tutto il restante mese prosegue la rassegna itinerante di arti visive per l’Europa che, dopo aver fatto tappa in Abruzzo, sbarca nella meravigliosa e suggestiva quinta di Villa Fondi a Piano di Sorrento. Fra le coste della penisola sorrentina la mostra, ideata dal maestro Enzo Angiuoni e curata dall’artista Letizia Caiazzo di Arteuropa, è dedicata soprattutto alle produzioni italiane contemporanea, e vuole costituire una vetrina pittorica virtuale per tutti quegli artisti italiani, emergenti e non, già conosciuti dal grande pubblico.

Interessante è, poi, la realizzazione della mostra in occasione del 150o anniversario dell’Unità d’Italia, in cui la forma itinerante è l’aspetto peculiare di una trasmissione del sapere e delle emozioni. Già la curatrice, Letizia Caiazzo, nell’ideazione del “logo” della mostra di Villa Fondi, aveva accennato alle diverse caratteristiche del manifesto in cui «al colore naturale dell’esposizione di quest’anno il verde si sono aggiunti i colori del martirio di tanti nostri padri della Patria, che hanno voluto creare una strada per il futuro, per il Prossimo, così da formare un’unione fra Arte e Nazione, indissolubili». Con questo spirito di iniziativa, il maestro Enzo Angiuoni, noto per i suoi progetti arditi, e Letizia Caiazzo, già rinomata artista poliedrica e sensibile ad ogni aspetto emozionale, hanno ottenuto la piena collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Piano di Sorrento che si sta mostrando in questi anni particolarmente attenta ad ogni proposta che valorizzi città e territorio.

Con la mostra si accompagna un elegante catalogo i cui contributi scientifici di Carlo Roberto Sciascia, Lucia Basile, Alberto Iandoli, Massimo Pasqualone, Leo Strozzieri e Alessandro Fontanini tracciano gli aspetti peculiari degli artisti.

 Essi sono, Lidia Altera,Laura Alunni, Augusto Ambrosone, Enzo Angiuoni, Francesco Balzano, Giulia Bergonzi, Bluer, Adriano Bolzan, Salvatore Borracci, Francesco Borzani, Alda Boscaro, Letizia Caiazzo, Giancarlo Caneva, Beatriz Eugenia Cardenas, Luigi Casale,Marya Cerrone, Cildi, Liliana Condemi, Luigi Colombi, , Antonietta Di Carlo, Emilio Di Cerbo,Roberto Di Giampaolo,  Maria Teresa Di Nardo,Maria Cira Di Stasio, ,Sasà Donnarumma, Salvatore Falbo, Claudio Mario Feruglio,Giuseppe Giannattasio, Carla Galli Morandi, Nicola Guarino, Francesco Incampo, Generoso La Sala, Leona K., Tonia Longo, Michele Macchia, Maria Grazia Manfredi, Gianni Maran, Marinka, Raffaele Mellino, Concetta Palmitesta,Maria Pia Patriarca, Roberto Piaia, Massimo Puppi, Francesco Roselli, Francesco Russo, Nelly Sanzi Juli, Silvana Scarpa, Gernot Schmelaib, Siliudo, Vittorio Sopracase,Giuseppe Spina, Rosa Spina, Gulseren Sudor, Teoman Sudor, Lisbeth Anne-Marie Svensson, Beatrice Tavernese, Gianfranco Vasile e, infine, Luciana Zabarella.

 Tutti insieme, con le loro arti, dalla ceramica alla pittura, dalla scultura alla grafica, rappresentano il coacervo della fantasia, dell’avanguardia e della sperimentazione del nuovo linguaggio figurativo dell’arte italiana. Si tratta di una raccolta di opere di eccezionale valenza artistica che, riunita fisicamente nel catalogo, viene essa stessa impreziosita dalla loro straordinaria “fusione”, in modo da rappresentare un unicum temporale e immaginifico, tipico della terra italiana, che con il suo vissuto storico costituisce la base dell’ispirazione artistica.