Se il buon giorno si vede dal mattino…

0

Vico Equense – A distanza di oltre due mesi e mezzo dalla larga vittoria del centro destra e solo grazie alla richiesta di convocazione presentata, ai sensi dell’ art.39 del Regolamento Consiliare, in data15 luglio, dai consiglieri di opposizione Starace, Scaramellino e Maresca del gruppo “In Movimento per Vico” ed alle sollecitazione della Prefettura, il Presidente De Simone ha convocato per giovedì 4 agosto alle 9.30 il Consiglio Comunale con all’ordine del giorno “Comunicazione del Sindaco dei componenti della Giunta Comunale “e “Dichiarazioni programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel suo mandato”. Un atto dovuto alla Città al quale il Sindaco Cinque, in violazione della legge. non ha adempiuto nella prima seduta del Consiglio comunale del 28 giugno 2011. E stando ai fatti evidenti a tutti, senza l’ iniziativa dei nostri consiglieri di opposizione, la seduta del Consiglio Comunale si sarebbe tenuta chissà quando. La mancanza di una Giunta in questi due mesi ha compromesso la corretta funzionalità dell’Ente: gli uffici sono, infatti, rimasti privi degli atti di indirizzo degli assessori competenti e non è stato possibile deliberare i provvedimenti di sua competenza per affrontare i problemi della Città. Un ritardo che è tanto più grave considerata la crisi finanziaria del Comune, i cui debiti ufficiali superano i 6 milioni di euro: una situazione di cui, come sempre, saranno i cittadini di Vico a pagare le spese di tasca propria, con maggiori tasse e minori servizi. Nonostante il nostro Comune versi sull’orlo del dissesto finanziario, i gruppi del Centro Destra ed il Sindaco hanno preferito impegnarsi in questi 80 giorni in una lotta di potere per la spartizione delle poltrone a disposizione, del tutto incuranti del disagio che si avverte nella Città e negli uffici del Comune. I conti cominciano a non tornare e, se il buon giorno si vede dal mattino, ci aspetteranno anni di temporali!”

In Movimento per Vico