META: POLIAMBULATORIO UNA SCELTA SBAGLIATA.

0

Meta. Il Pd ritiene sbagliata la decisione assunta dai rappresentanti del Comune di Meta in Conferenza di servizi, che comporterà il trasferimento lunedì 1 agosto degli uffici comunali dell’URP  e degli Assistenti sociali nel Poliambulatorio, in locali precedentemente occupati da tre ambulatori importanti come la Neuropsichiatria infantile, la Psicologia e gli Assistenti sociali. Innanzitutto perchè la sinergia tra enti non si realizza mediante la coabitazione forzata, concetto che evidentemente sfugge all’assessore al ramo;  e poi perchè sarebbe stato necessario concordare con l’Asl l’individuazione dei locali, invece di occuparli alla cieca, senza nemmeno conoscere le attività che vi si svolgevano.

Tale  decisione penalizzerà ulteriormente i servizi già compromessi, non garantendo inoltre la tutela della privacy degli utenti e in particolare delle donne. La convivenza di uffici comunali e ambulatori, infatti, per come prospettata dal Comune di Meta, non tiene conto delle esigenze dei cittadini e non tutela i servizi sanitari. Dove finiranno poi  i tre ambulatori cancellati dal poliambulatorio? Nel piano interrato, forse, che però richiede interventi di adeguamento. Ma questo aspetto non è stato minimamene considerato dalla massima autorità sanitaria del comune, il sindaco, nè dall’assessore alla sanità e ai servizi sociali, Tito. 

Pertanto il Pd, impegnato a livello locale, regionale e nazionale a difendere il Poliambulatorio, per tutelare il diritto alla salute dei cittadini, giudica negativamente l’esito della Conferenza di servizi, e continuerà a battersi  perchè la decisione assunta possa essere modificata.

Stefania Astarita PD Meta