Amalfi Parolisi festa con i genitori di Ludovica dopo la morte di Melania

0

Ad Amalfi era previsto l’incontro con i genitori di Ludovica per il 23 aprile e per questo Melania doveva scomparire prima. E infatti il 18 aprile Melania era ormai morta a sera, lasciata in un bosco a Ripe di Civitella. Aveva cercato di avere un approccio sessuale con il marito, voleva offrirsi a lui in un’ultimo atto d’amore, invece ha trovato la morte.  Doveva sparire perchè Parolisi doveva festeggiare in costiera amalfitana, in un albergo in costiera amalfitana,  la nuova unione con Ludovica.

«Ludovica pressava Parolisi perché si separasse: lui prometteva, ma prendeva tempo» . Poi è arrivata Pasqua, era alle porte: «Una Pasqua — scrivono gli inquirenti — che per Parolisi rappresentava uno snodo cruciale» . Parolisi aveva promesso alla sua amante che il 23 aprile sarebbe stato presente in un hotel di Amalfi «con i genitori della ragazza e altri parenti» .

Era una specie di pranzo di fidanzamento, Parolisi a quel punto avrebbe dovuto dare l’annuncio della rottura con la moglie e della volontà si costruirsi una nuova vita con la moglie. Secondo gli investigatori Melania aveva scoperto tutto, sapeva tutto e il 17 aprile prima del diritto i due avevano litigato, infatti il giorno dopo erano andati a Ripe di Civitella «per non farsi sentire dai vicini» .

Poi c’è il dubbio dell’anello «non era largo, anzi, lo usava per tenere ferma la fede» . Secondo gli investigatori sarebbe stata la stessa Melania a toglierselo e a buttarlo in un momento di rabbia. Perché tanta ira? Melania potrebbe avere voluto «un approccio sessuale con il marito» e poi negato, ecco perché avrebbe avuto i pantaloni abbassati.