SIK SIK l´artefice magico:fatti di Minori

0

Dall’associazione di pensiero “perminori” riceviamo.

Sik Sik è un illusionista che si esibisce insieme alla moglie.

Concittadini,

a differenza di altri scontenti dell’ultima ora, noi, che non ci siamo mai illusi, vorremmo fare un  appello prima alla ragione e poi al cuore. Il miraggio della nuova strada intrapresa non ci porterà lontano: Nel vuoto che ci circonda prospera disinfornmazione e pressapochismo politico. Oramai è stata spazzata via ogni chimera della capacità di governare la crescita del nostro paese da parte dell’amministrazione Reale.

Siamo di fronte ad una compagine che ignora il senso delle istituzioni, che strategicamente non sceglie, pecca, come sempre, in trasparenza ed in comunicazione, operando solo la propaganda del nulla.

Nel vuoto di oggi rimbombano ancora più forti gli interventi pronunciati dai banchi dell’opposizione e le promesse elettorali che non hanno trovato alcun  riscontro nell’attività amministrativa. Siamo di fronte a comportamenti contradditori, ambigui, reticenti e silenti. L’uillusione è già finita ed i trucchi dello sgangherato illusionista sono ormai svelati: tutto ciò porta al misero fallimento di questo spettacolo.

Finalmente se ne sono accorti anche le “voci di dentro”, dando forza a quanto sosteniamo da oltre due anni.

A tal proposito, al consigliere Paolo Russo chiediamo di essere più preciso e dettagliato al riguardo, e di chiarire meglio chi, cosa e quali circostanze non gli hanno permesso, dall’interno, di segnare una nuova direzione di marcia. La sua posizione sancisce, in pratica, il fallimento politico del progettio politico di “via Niova” che anche lui ha contribuito a far nascere dal 2004.

Nel frattempo…..

L’ossessione per la ricerca di fondi per la realizzazionje di “EVENTI SPETTACOLARI” fa perdere di vista la quotidian ità….e non ci troviamo a dirlo per la prima volta!

Per quanto ci riguarda saremo attenti su come il Comune distribuirà il cospicuo finan ziamento regionale attivato per il XVI° Gustaminori-racconti, valori e tradizioni nella dieta nediterranmea dal Cilento alla Costa amalfitana (POR  FESR Campania 2007/213-asse 1 OB.OP.1.12)

La cattiva gestione dei lavori in via Giovanni XXIII° è l’esempio di una manifesta incapacità di programmazione di gestione del disagio dei cittadini. Una manifestazione di indifferenza nei loro confronti, oltretutto beffati da una convocazione ad una assemblea farsesca. Chi vi ha preso parte aspetta ancora impaziente la risoluzione di problemi prospettati e l’arrivo di almeno qualche operaio in più che velocizzi il completamento di una opera definita urgentissima. Tutto questo aggravando, in piena estate, la già critica situazione dei posti auto per i residenti.

Le nuove modalità di raccolta rifiuti, sperimentate sagacemente a luglio, hanno prodotto una fioritura di bidoni ed un costo maggiore per le famiglie e le attività economiche: dati alla mano il “portone a portone” costa di più del “porta a porta” costituendo un salto indietro di almeno 15 anni e vanificando, di fatto, il controllo sul corretto modo di differenziare da parte dei cittadini!

A proposito di turismo, che dire di un “Comune fiorito” che fiorisce  solo un mese all’anno? E ancora,a quando il cartellone delle manifestazioni estive? Forse, nel tentativo di destagionalizzare , si sono dimenticati di programmare per tempo la stagione più importante. Ed ora, che illusione dopo illusione, ha pulito ilmare, quando sarà pulita anche la spiaggia e la si doterà di servizi igienici degni di un paese civile?

L’illusionista ci ha intrappolati per bene nel baule di scena.

E allora, che almeno si chiuda presto il sipario su questo atto unico durato già troppo: