Rifiuti/Palagiano (Idv): “Napoli: non solo immondizia urbana, è emergenza mare”.

0

“Non sono solo i rifiuti – ancora 2400 le tonnellate da rimuovere nel centro della città – ad inquinare la bellezza di Napoli e la salute dei suoi abitanti, anche il mare è in pericolo e la chiazza nera dal fortissimo odore acre, avvistata nella giornata di domenica scorsa nel porto commerciale del capoluogo campano è stata solo l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Lo dichiara l’On. Antonio Palagiano, responsabile sanità dell’Italia dei Valori.

“Il Golfo di Napoli, una delle bellezze più suggestive della Terra, è sotto continuo attacco di amministratori incoscienti, imprenditori senza scrupolo, sabotatori di professione e di altri imbecilli che quotidianamente riversano di tutto nelle acque in cui si bagnano migliaia di bambini. Per questo – prosegue Palagiano – ho interrogato ancora una volta il Ministro dell’Ambiente, affinché faccia chiarezza su tali raccapriccianti episodi, responsabili di un vero e proprio disastro ambientale che mette in serio pericolo l’incolumità dei bagnanti e la commestibilità dei prodotti ittici che giungono sulle nostre tavole”.

“È stato inequivocabilmente accertato che idrocarburi non bene specificati, metalli pesanti, percolato e liquami fognari sono stati sversati e vengono ancora liberati in massicce quantità nelle nostre acque, che però vengono puntualmente giudicate idonee alla balneazione dai tecnici degli enti preposti al loro controllo. Qui – conclude il deputato Idv – indubbiamente, qualcosa non quadra e spero che il Ministro saprà darci presto delle risposte e fare chiarezza, per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini”