Meta di Sorrento la bellezza del centro storico ripensiamo a porte aperte

0

 Meta di Sorrento ha, secondo noi, il più bel centro storico della penisola sorrentina. Strade impregnate di ataviche tradizioni fiancheggiate da  palazzi antichi, incastonate in un dedalo di vicoli stretti, dai quali si ammirano dei portali spettacolari. All’improvviso Meta , da questi palazzi, contornati da cortili Settecenteschi, si apre al mare con le spiagge più ampie e spettacolari della penisola. 

La  bellezza del centro storico di Meta è unico, la storia che si ripercorre nelle sue stradine, i palazzi impregnati di lacrime e sudore, di ragione e passione, sono l’anima di questo territorio, sono la sua storia. Da Positanonews vorremmo lanciare una proposta all’amministrazione o alle associazioni locali: ripensiamo a “Meta a porte aperte”.  Giusto per citare a memoria una manifestazione che ricordiamo. Quella o altra di simile o diversa, ma un qualche evento legato al territorio e alle sue tradizioni che ne valorizzi una bellezza che riteniamo incomparabile.

Valorizzare le proprie radici e la propria storia è il modo per guardare meglio al futuro. Così in questo dedalo di strade, slarghi e portali, si potrebbero organizzare concerti jazz, mostre, manifestazioni, eventi, degustazioni, a bassissimo costo e con il nostro contributo, gratuito, per promuovere questo evento culturale senza fini commerciali ma solo a promuovere un paese che amiamo e apprezziamo per la sua bellezza.

Ma il nostro percorso continuerebbe sulle due spiagge, dove si potrebbero realizzare eventi diversificati. Uno dei percorsi lo immaginiamo scendendo lungo questo dedalo di strade.. all’improvviso si apre agli occhi degli astanti i ciclopoci costoni tufacei di Meta la cui nascita si perde nella notte dei tempi, di fronte a questa immaginifica visione, con la Terra delle Sirene che si stende verso Capri ed il Golfo di Napoli, con il Vesuvio all’orizzonte, ecco un concerto al tramonto alla Conca..

Qui a Meta il sole si adagia sul mare, cala dolcemente e irradia con la sua luce fioca.. dando pace e benessere a tutti. Un percorso del genere sarebbe indimenticabile ed un evento culturale che, realizzato bene, farebbe uscire Meta al di fuori dell’ambito locale sui media e giornali anche nazionali come uno dei luoghi, come in effetti davvero lo è, più belli e unici da visitare..

Lascia una risposta