DOMANI IL PICCO DI CALDO, GIOVEDI TEMPERATURE GIÙ

0

Continua l’ondata di caldo in tutta Italia. Secondo il ricercatore del Cnr Massimiliano Pasqui, esperto dell’Ibimet, Istituto di biometeorologia, «domani ci sarà ancora un aumento di temperatura, soprattutto al Centro-Sud. Si tratta comunque di un caldo secco». Secondo Pasqui, «da ieri siamo nei tre giorni più caldi, domani è previsto il picco con i 40 gradi di temperatura in molte località dalla Toscana alle Regioni del Sud, quindi anche la Campania , mentre giovedì il quadro meteo cambia radicalmente perchè cambia la circolazione. Il solleone ha le ore contate». La calura di questi giorni, ha precisato Pasqui, «è frutto del flusso, assimilabile a una sciroccata, d’aria Nord Africana che arriva, dalla metà della scorsa settimana, già calda. Sulle coste la ventilazione sostenuta mitiga gli effetti del caldo, mentre nelle zone interne, come a Firenze, la situazione è pesante. Anche se – ha sottolineato – il tutto è nella norma. Dal punto di vista meteorologico, è il primo vero episodio caldo dell’estate, ma ha durata limitata». PICCO DI 44 GRADI IN SARDEGNA Un’altra giornata di caldo africano in Sardegna dove il servizio meteo dell’Arpas segnala un picco di 44 gradi a Ottana, nel’entroterra Nuorese. Non va meglio negli altri centri dell’Isola: da nord a sud la colonnina di mercurio sfiora i 40 gradi, mitigati solo sulle coste da una leggera brezza di mare. Domani ancora caldo e afa con un nuovo record previsto ad Ottana: 46 gradi. Per avere un pò di refrigerio bisognerà aspettare mercoledì, quando gli esperti annunciano l’arrivo del vento di maestrale che porterà a una progressiva diminuzione delle temperature.