INTERCOSTIERA UNDER 21. ECCO LE SEMIFINALI: CETARA – MAIORI e AGEROLA – PRAIANO

0

VETTICA DI AMALFI – Doveva essere un finale thrilling e così è stato. Il girone A non ha deluso le aspettative anche nell’ultimo atto, con Agerola, Cetara e Amalfi a contendersi i due posti disponibili per le semifinali. L’hanno spuntata l’Agerola, che è riuscita a portare a termine la missione di battere la giovanissima e simpatica compagine di Scala con nove reti di scarto, e il Cetara, che ha dovuto penare non poco contro i padroni di casa dell’Amalfi. Ma andiamo con ordine.

AGEROLA – SCALA 13-1.  Dopo il rocambolesco successo colto in extremis nel match casalingo con l’Amalfi, l’Agerola è venuta a Vettica con la consapevolezza che una vittoria con nove reti di scarto contro Scala sarebbe valsa la qualificazione alle semifinali. I giovani agerolesi, guidati dal duo Inserra – Mascolo, non hanno sottovalutato l’impegno prendendo subito in mano il controllo delle operazioni. Alla fine del primo tempo il parziale di 8-0 è già sufficiente a raggiungere e superare il Cetara nella differenza reti, così nella ripresa l’Agerola si limita a controllare operando molte sostituzioni e arrotondando ulteriormente il risultato. Tra i più prolifici Buonocore con quattro reti, oltre al solito Coccia e Cuomo autori di una tripletta. I giovanotti scalesi cercano con grande impegno il gol della bandiera e lo trovano a una manciata di minuti dal termine con Di Palma, giusto premio per un gruppo composto da giocatori quasi tutti nati nel 1996 che, a dispetto dei risultati, non hanno certo sfigurato e sapranno sicuramente farsi valere in futuro.

Va avanti l’Agerola, che a pochi secondi dal termine del match con l’Amalfi di giovedì scorso sembrava aver compromesso il suo cammino, e invece ora troverà sulla sua strada il collaudato Praiano nella semifinale che si giocherà a Scala giovedì 14 Luglio.  

AMALFI – CETARA 5-5. Beffardo il verdetto per un Amalfi che esce di scena al termine di una gara spettacolare, intensa e divertente, che a un certo punto sembrava irrimediabilmente decisa a favore di un Cetara che va considerato a tutti gli effetti la grande sorpresa di questo Torneo. Costretti a vincere e privi dei due fuoriquota Mansi e Francesco Camera, i padroni di casa non partono forte, ma cercano di studiare l’avversario per capire dove possono colpirlo più agevolmente. Il vantaggio amalfitano arriva con Andrea Camera, senza dubbio tra i migliori in campo,  che evita il portiere e insacca a porta vuota. Il Cetara non si scompone, anzi trova grandi stimoli dal gol dello svantaggio. Senza il guizzante Montesanto, tocca a Vitale prendere in mano le redini del gioco. Gli ospiti crescono minuto dopo minuto, creano tante palle gol e si fermano solo davanti al promettente Sorrentino, portiere nato nel 1995 che chiude la porta agli avversari in svariate circostanze. Ma il forcing è continuo e nelle ultime battute del primo tempo il fortino amalfitano cede: prima Liguori, poi Antonio Pappalardo ribaltano rapidamente il risultato. Nella ripresa l’Amalfi impiega più di dieci minuti a tornare in campo, distrazione grave che pagherà a caro prezzo. Il Cetara è invece abile e smaliziato, ma soprattutto ha un Vitale super. Il bomber mancino a inizio ripresa è veramente incontenibile e realizza una formidabile tripletta portando il Cetara sull’1-5. Partita chiusa? Neanche per sogno! L’Amalfi, fino a pochi secondi prima stordito, improvvisamente si rigenera, complice anche un eccessivo relax degli ospiti. L’ingresso di Cipriano da nuova linfa ai suoi, che alzano il pressing impedendo agli avversari di ragionare. Così in pochi minuti Camera e Cipriano realizzano una doppietta ciascuno, riaprendo un match che sembrava ormai sepolto. L’Amalfi ci crede e il Cetara trema, incapace di ripartire in contropiede. Poi arriva il triplice fischio finale, una vera e propria liberazione per un Cetara che va in semifinale imbattuto e troverà un agguerritissimo Maiori. Peccato per l’Amalfi, che ha avuto una reazione di eccezionale orgoglio nella ripresa, fermandosi a un passo da una storica impresa. Come detto qualche giorno fa, anche l’Amalfi avrebbe meritato di passare il turno e questa sera l’ha confermato. Purtroppo i posti disponibili erano solo due e Agerola e Cetara, forse leggermente più smaliziate, hanno avuto la meglio.

Ora scatta la fase decisiva con le semifinali che si svolgeranno presso il campo sportivo “Antonio Mansi” di Scala giovedì 14 Luglio a partire dalle ore 20.30.

Per questa bella serata di sport a Vettica l’organizzazione rivolge un sentito ringraziamento per la cortese ospitalità al Centro Sportivo Amalfitano nella persone del Presidente Antonella Intini e di Pietro Pinto.

APERTE LE ISCRIZIONI PER IL TORNEO DI BEACH SOCCER. Sono ancora aperte le iscrizioni per il III Torneo di Beach Soccer “La Costiera dei Giovani!” che si terrà presso il campo della spiaggia di Castiglione a partire dal prossimo 13 Luglio. La partecipazione è aperta a tutti i giovani dai 14 anni in su. Per info: summersport@costieragiovani.it  – pagina facebook “La Costiera dei Giovani!” http://www.facebook.com/pages/La-Costiera-dei-Giovani/118518165742

Giò Caruso 331.7407517 – Sara Dienstbier 349.3617120 – Enrico Ruocco 328.9632076 – Pietro D’Urzo 3405902522