Matrimonio Brunetta i precari si preparano ad assediare Ravello. E precari gli organizzeranno il wedding party

0

” Precari di tutto il mondo unitevi”. Sembra questo lo slogan del web libero. E su Positanonews.it, che oltre ad essere il quotidiano online della costiera amalfitana e penisola sorrentina, consente i commenti liberi per il principio in cui crediamo “libera rete in libero stato” da Amalfi a Sorrento, e Ravello, ne dicono tutti i colori. Resta beninteso nulla di violento ma l’indignazione verso il “Ministro” Renato Brunetta non parte da noi bensì dai lettori e dalle sue dichiarazioni a suffragare il tutto basta farsi un giro su face book e twitter. Ma “fa strano” che Brunetta si sposi proprio nella costiera amalfitana dove tutto si basa sul turismo stagionale e i cui lavoratori, dello stesso Ravello Festival, di cui lui è uno dei protagonisti essendo nella Fondazione Ravello, sono i primi ad essere precari.. gli stessi che si ritroverà a organizzargli il matrimonio a Villa Rufolo sono precari (qui sono pochissimi che hanno contratti a tempo indeterminato non per demerito loro o delle aziende ma perchè il lavoro è stagionale, ndr) . Come la mettiamo? Sarà la peggiore Italia a preparargli il wedding party?

Il ministro Brunetta si sposa? «E noi gli assediamo la festa». L’indignazione precaria è ancora tutta lì, dice Benedetta Argentieri sul Corriere della Sera . Per quelle parole pronunciate dal titolare della Pubblica amministrazione. «Siete l’Italia peggiore», aveva detto. E ora quella stessa Italia è pronta a partecipare (a suo modo) al «matrimonio» che si terrà domenica 10 luglio a Ravello, sulla Costiera Amalfitana. E alla quale parteciperanno «un’accozzaglia di ministracci, faccendieri, portaborse, forse anche lo stesso presidente del consiglio, accompagnerà il ministro Brunetta all’altare».

SUL WEB- Il tam tam è cominciato sui social network. E in particolare su Facebook. Un gruppo invita precari, dipendenti pubblici e indignati a partecipare a un presidio in piazza Vescovado. «Assediamo con i nostri corpi e la nostra voce le loro feste. Diventiamo il loro incubo», si legge. Nel mirino c’è la finanziaria «lacrime e sangue» che sta preparando il governo, quando nel frattempo «si isola in luoghi esclusivi e mette in scena la sua arroganza e la sua ricchezza». Poi ci sono le dichiarazioni del ministro Brunetta che «cialtroni» i dipendenti pubblici e «l’Italia peggiore» i precari.

IL MATRIMONIO- Renato Brunetta si sposa con Titti Giovannoni, sua fidanzata da diversi anni. La lista degli invitati al matrimonio è segreta, ma è facile immaginarsi che ci saranno molti membri del governo. Se non il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Secondo alcune indiscrezioni gli sposi avrebbero chiesto come regali tavoli, lampade e tappeti. Subito dopo la cerimonia si terrà un pranzo. Al quale precari, indignati si sono autoinvitati. Così come i poliziotti del Coisp che per ben due volte hanno provato a consegnargli il «loro» regalo di nozze. Tutti insieme, «per assediare la festa».

Lascia una risposta