Ritornerà a nuotare ad Acciaroli la caretta caretta salvata la scorsa settimana.

0

Ritornerà a nuotare nel mare di Acciaroli la caretta caretta salvata la scorsa settimana da un gruppo di volontari del luogo. Si era impigliata nelle reti dell’imbarcazione di Erminio Amendola e subito erano scattati i soccorsi. Trasportata d’urgenza al Centro Zoologico di Napoli “Anton Dohrn” le sono state effettuate le prime cure. Non appariva grave e l’ipotesi iniziale di una costipazione intestinale è stata confermata nella giornata di lunedì quando le è stata fatta una radiografia. “Ora sta molto meglio” ha affermato ieri la Dottoressa Flegra Bentivegna in contatto costante con il Comune di Pollica , “ha ripreso a mangiare ma ha ancora delle difficoltà ad immergersi nella vasca”. La richiesta di Stefano Pisani, Sindaco del Comune e di Antonio Vassallo è stata unilaterale “vogliamo che ritorni nel mare di Acciaroli, dove aveva scelto di vivere”. E questo desiderio si esaudirà, ma a settembre, perché la bella tartaruga marina è ancora debole e soprattutto non sarebbe cauto farla ritornare in mare ad agosto tenuto conto del grande traffico di imbarcazioni sulla costa. Si attenderà dunque un po’ di tempo ancora per ridarle la libertà, intanto ad Acciaroli ci si chiede che nome darle. Sicuramente porterà il nome del mare e tra “Mediterranea”, “Marina” e  “Marinella” l’anagrafe del “Profondo Blu” aggiungerà un’altra cittadina.

                                                                                               Giancarla Pisani