Amalfi il dramma di Giovanni Carsi artista sgomberato dalla chiusa scuola di Vettica. Solidarietà da Positanonews

0

Su Positanonews pubblichiamo le storie che nessuno pubblica . Ad Amalfi il dramma di Giovanni Carsi artista sgomberato dalla chiusa scuola di Vettica. Solidarietà da Positanonews . La nostra è una solidarietà umana , in quanto non abbiamo avuto nessuna comunicazione dall’amministrazione guidata dal sindaco Daniele Milano, ne dal comandante dei vigili Agnese Martingano, probabilmente ci stavano gli estremi per intervenire con la polizia municipale e farlo uscire da uno spazio pubblico, sicuramente saranno stati compulsati ed hanno messo in esecuzione la legge, ma ci sono leggi non scritte, quelle dell’animo umano.  Questa  situazione è umanamente da considerare, i servizi sociali o chi per essi non dovrebbero permettere che persone stiano in mezzo alla strada, buttati all’indigenza. La solidarietà è stata espressa da tanti anche dal consigliere comunale di Atrani Stanislao Balsamo.

Pubblichiamo il suo ultimo post

” Pensiero dedicato a tutte le persone che mi hanno dimostrato solidarietà per la mia situazione! L’unico aiuto che desidero è quello di ritornare a vivere (per il poco tempo che mi rimane, lo sento),in quella stanza della scuola di Vettica poiché mi sono abituato,anche se non priva di difficoltà!!!!!
D’altronde quel posto, ritengo che sia inutilizzabile per altri scopi,salvo dare alloggio a persone che si trovano nella mia identica situazione, quindi VI RINGRAZIO NUOVAMENTE E SENTITAMENTE!
VI AUGURO TANTA FELICITÀ PER IL 2018!!!!!CIAO! !!!!””

Carsi così descrive l’operazione di sgombero :

” I vigili di Amalfi hanno condotto, senza preavviso (questo non lo sappiamo , non abbiamo avuto risposta dai vigili se vi era stato preavviso, ndr ),a sbattere fuori tutte le mie cose dalla stanza della scuola di Vettica:
occupavo tale stanza da circa tre anni,da quando, dopo essere stato colpito da “ICTUS”,mi avevano messo a dormire con il permesso del comune,tramite l’interessamento di una persona della casa famiglia S.Vincenzo,presso la quale vado a pranzare!
In passato recente,”voci di popolo” dicevano che qualche personaggio del comune non vedeva l’ora di sbattermi fuori! !!!!Ebbene,ora sarà contento!
Il motivo di questa fulminea operazione, dicono ,sia da addurre all’occupazione di un’altra stanza, da parte di una persona di Amalfi, la quale ,ha portato la propria mobilia, senza permesso del comune!
Ebbene,non è la fine del mondo!!!!
Sarà solo la mia fine,tanto dopo aver subito L’ICTUS, visto che non sono più in grado di svolgere una vita decente,deciderò il modo di togliere il disturbo DEFINITIVAMENTE!!!!!
IO,GIOVANNI CARSI, dalla vita ho avuto molte soddisfazioni e l’ultima sarà quella di decidere di porne “