Positano Premio Sportivo dell’anno Positanonews 2017. Anche il circolo scacchistico che ha espresso Roberta Messina

0

Positano Premio Sportivo dell’anno Positanonews 2017. Anche il circolo scacchistico che ha espresso Roberta Messina. La prima testata giornalistica online della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina non produce solo notizie e servizi, ma fa attività culturali, editoriali, con libri e prodotti, iniziative sociali e segue in particolare il mondo dello sport, al quale dedica da 14 anni uno spazio che sta sempre di più crescendo, in questo ambito è nata l’idea di premiare lo sportivo dell’anno un premio rivolto non solo ai risultati sportivi, ma anche a quelli morali e per la collettività, in questo ambito particolari riconoscimenti saranno consegnati sabato nove dicembre , in occasione di Luci per l’Africa, l’encomiabile inziativa di beneficenza con musica , cibo e balli, al parking Di Gennaro, il premio sportivo dell’anno Positanonews del 2017, col Patrocinio del Comune di Positano, giunto alla terza edizione. Un premio va al Circolo Scacchistico nel suo complesso e per quello che ha fatto nel corso degli anni con la sua presenza nelle scuole e l’impegno fattivo di persone come Peppe Ercolano, Giulio Gargiulo, Giovanni Fucito, Giovanni Cervero, andando a memoria,  una passione che ci è stata trasmessa da lontano , dagli esuli russi che nel nostro paese trovarono rifugio negli anni Venti. Una nobile origine non poteva che portare nobili risultati, fra questi eccelle sicuramente Roberta Messina, una delle campionesse di scacchi più forti del mondo, partita da qui ha continuato fino a raggiungere risultati straordinari, per poi seguire altre attività, un orgoglio per Positano , ma sono tanti i campioni sfornati dal circolo e sopratutto è stato tanto il tempo che loro hanno dedicato a questa attività nelle scuole che va premiato ora. Un premio alla memoria al prematuramente scomparso Cosimo Picci era doveroso, lo abbiamo intervistato proprio qualche anno fa, quando i giovani avevano già dimenticato la storia della propria squadra di calcio, che lui ha di fatto fondato. Non posso dimenticare come gli luccicavano gli occhi quando ci raccontava come riusci a racimolare qualcosa per recarsi personalmente a Napoli per prendere delle magliette per la prima partita di calcio che voleva fare alla neonata squadra e chiese lui a don Raffaele Talamo di fare il primo presidente e di premettere al nome del paese quello del santo patrono e cosi nacque il San Vito Positano, una storia eroica d’altri tempi. Abbiamo premiato il runner Fabio Fusco in passato, la nuotatrice Adriana Canosa, ma fra gli sport prevale sempre il calcio e due giovani di Positano hanno raggiunto grossi risultati per la loro categoria e la loro età quest’anno come Giuseppe Cinque e Christian Cinque, due ragazzi, entrambi con genitori seri e onesti lavoratori, che li hanno seguiti con dedizione, entrambi hanno ottenuto risultati notevoli quest’anno , Christian a marzo fu convocato dalla selezione Regione Campania , Giuseppe di recente ha avuto uno stage di prova col Napoli. Ecco le motivazioni.
1) Circolo Scacchistico di Positano . Per il suo impegno che ha avuto negli anni nel divulgare la nobile arte degli scacchi, coinvolgendo i ragazzi e le ragazze, con successi internazionali, come i premi conseguiti da Roberta Messina. Un premio dato a chi ha impegnato il suo tempo in una passione che ha trasmesso alle future generazioni
2) Premio alla memoria a Cosimo Picci. Cosimo “il barbiere” persona indimenticabile per la sua signorilità e il suo amore per Positano. E’ stato determinante nel far nascere la società San Vito Positano la nostra squadra di calcio, con passione. Il suo impegno per lo sport è stato grande e meritorio.
3) Giuseppe Cinque. Uno sguardo al futuro, un giovane già promettente. Classe 2002 dal San Vito ora in forza presso l’Accademia Calcio Sorrento convocato per uno stage di prova di tre giorni con gli allievi del Napoli. Già lo scorso anno fece parte della rappresentativa Campania categoria Giovanissimi e quest’opportunità non fa altro che confermare la sua bravura.
4) Christian Cinque. Un ragazzo che ha stoffa, capacità, forza e coraggio. Christian solido difensore centrale, classe 2002, è convocato al raduno per la selezione della Regione Campania di Categoria a Caserta il primo marzo di quest’anno selezionato dall’Accademia Calcio Sorrento, per il Raduno delle Rappresentative Regionali Allievi e Giovanissimi in vista del 56° Torneo delle Regioni.