IL Singin’Glory Gospel Choir “CANTA” il Natale all’Oratorio di San Nicola di Piano di Sorrento

0

PIANO DI SORRENTO (NA) – “E cosa credi che fossero gli spirituals, il blues e tutto il resto, se non il nostro inno, la nostra lode al Signore? E come credi che allora avrebbero potuto resistere i negri delle piantagioni senza di Lui, senza la fede, senza la speranza in Lui?” Basterebbe questa frase di Louis Armstrong per comprendere come il Gospel non sia solo un genere musicale, ma rappresenti un’importante pagina nella storia degli uomini, che ha avuto ripercussioni significative dal punto di vista musicale, religioso e sociale. Il Gospel è la musica dell’Anima, un viaggio che dal cuore dell’Africa nera, del sud dell’America e di tutti i sud del mondo, fa tappa nel piccolo Oratorio di San Nicola, nel centro storico di Piano di Sorrento, in via Santa Margherita, domenica 17 dicembre prossimo (ore 19.00). Protagonista nella suggestiva cappella della Congrega dei Luigini, il Singin’Glory Gospel Choir di Melito (provincia di Napoli), trenta elementi che s’incontrano una volta a settimana per provare e che nei week end, specialmente durante il periodo natalizio, si esibiscono con un vasto repertorio di “New Gospel” con passione, determinazione e aggregazione conseguendo notevole successo a Napoli e provincia. Nato nel 2002 da una costola del coro parrocchiale di una chiesa di Melito, il Singin’ Glory Gospel Choir ha raggiunto, nel corso degli anni, un notevole successo e un vasto seguito di pubblico diventando un punto di riferimento, per quanto concerne questo genere musicale, nella realtà napoletana. Dopo il successo a livello mondiale del film “Sister Act”, sotto la regia di Emilie Ardolino ed uscito sui grandi schermi nel 1992, il Gospel ha riscosso sempre più interesse e una sempre più ampia partecipazione degli appassionati di musica. Il Singin’Glory ha visto, nel corso degli anni, il succedersi di diversi direttori/direttrici, dopo che Marilena Battista lo fondò nel 2002, è stata dapprima Giuliana Stavolo a prendere in gestione il progetto nel 2008, quindi dal 2011 è Vittorio Galdi il Direttore con la moglie, Serena Silvestri, vice direttrice e responsabile delle armonizzazioni. Il coro è composto da circa trenta elementi con età che va da 18 fino ai 35 anni. “La nostra è una dimensione che potrei definire “familiare” – afferma il Direttore Vittorio Galdi – si entra a far parte del coro quasi esclusivamente tramite un passaparola ed il tutto fa si che si possa instaurare all’interno del gruppo un affiatamento e una coesione che poi ci portano a fare la differenza”. Il Singin’ Glory, specialmente nei mesi di Dicembre e Gennaio, a cavallo delle festività natalizie, è ormai richiestissimo a Napoli e nella zona di Aversa e può vantarsi di essere stato anche il primo coro Gospel ad esibirsi nel complesso monumentale della Basilica di Santa Chiara a Napoli. Il repertorio del gruppo non è quasi mai standard ma svaria tra brani di autori del calibro di Donald Lawrence, Kirk Franklin, Whitney Houston, R. Kelly, Malcom Williams, i Georgia Gospel Choir, Ricky Dillard, proponendo un repertorio slegato dal Gospel Classico e più tendente al New Gospel. “Nel nostro coro – dichiara Serena Silvestri – non ci sono veri e propri professionisti, siamo tutte persone che fanno altro nella vita e che dedicano parte del proprio tempo libero a questo progetto semplicemente per l’amore e la passione del canto”. Sale dunque l’attesa per ascoltarli in costiera Sorrentina. “Siamo cresciuti e ci siamo insediati in una realtà come quella di Melito – conclude Vittorio Galdi – dove mancano progetti di aggregazione come il nostro e dove, purtroppo, le istituzioni fanno finta di nulla senza valorizzarci come dovrebbero e addirittura ignorandoci del tutto e costringendoci a esibirci in altre zone”. Entusiasta il Priore del Pio Sodalizio dei Luigini, il dott. Biagio Verdicchio, che ospita l’evento musicale: “Siamo orgogliosi di ospitare una splendida realtà come quella della Singin’ Glory Gospel Choir che, oltre ad essere un esempio di aggregazione, mette in risalto come il cantare in un coro possa essere, per chi decide di intraprendere quest’avventura, un’esperienza di socialità meravigliosa”. La manifestazione è inserita nel programma degli appuntamenti natalizi della Città di Piano di Sorrento, che ha patrocinato l’iniziativa.