IL TEATRINO DEL POLIAMBULATORIO DI META

0

Quello che sta succedendo in questi giorni per il Poliambulatorio ASL di Meta, se non fosse tragico, potrebbe essere definito solo comico. Infatti, un Sindaco che dovrebbe tutelare la propria popolazione, conservando i rapporti istituzionali con i Comuni vicini, invece, inizia una battaglia campale contro un altro ente pubblico, che fornisce esclusivamente servizi essenziali per la collettività. Il Poliambulatorio di Meta, rappresenta anche un punto di riferimento per i cittadini degli altri Comuni della Penisola, ma come al solito, quest’Amministrazione di Meta, non è capace di confrontarsi con gli altri Comuni della Penisola per organizzare una strategia di sviluppo necessariamente comprensoriale, e quindi non si cura di interpellare gli altri Sindaci, passando da sola all’azione, e chiudendo servizi essenziali per tutto il territorio.

Meta Sorrento Penisola sorrentina . Con la scusa di una sentenza del TAR, l’Amministrazione parte sparata per lo sgombero del Poliambulatorio, ma quante altre sentenze esecutive ha il Comune di Meta a cui da anni non ha ancora dato seguito?

Perché c’è tutto quest’accanimento verso l’ASL da parte di un Sindaco medico?

Eppure il Comune di Meta ha ampi locali non utilizzati, infatti la vecchia sede Comunale, al cui piano terra c’è ancora il Comando di Polizia Municipale e l’anagrafe, ha ampi locali al primo e al secondo piano, completamente vuoti! Si dirà che per la vecchia sede Comunale esiste un progetto di riqualificazione. Infatti, detto progetto esiste sin dal 2001, ma nessuno si è mai preoccupato di adeguarlo alle nuove norme e alla nuova tariffa, inoltre il mutuo per l’esecuzione delle opere, in ammortamento ormai da decenni, sicuramente non basta per l’esecuzione degli interventi previsti. Pertanto, per eseguire il progetto di adeguamento della vecchia casa Comunale, ci vorranno ancora anni, perché il progetto dovrà ancora essere adeguato, e poi dovranno ancora reperirsi i fondi necessari, e intanto i locali della casa comunale resteranno ancora vuoti per altri decenni. Ma questo non è un danno erariale? Invece, nel caso del Poliambulatorio, l’Amministrazione, molto solerte, visto che mancavano spazi per gli uffici comunali, cosa fa? Occupa tre stanze del Poliambulatorio di Meta, tre stanze che grazie a personale medico qualificato, fornivano servizi essenziali a tutti i cittadini della Penisola Sorrentina. La cosa ancora più bella è, che un Consiglio Comunale, che doveva decidere sulla destinazione del Poliambulatorio, è stato rinviato con la forza dei numeri della maggioranza, ed anche con i voti di tre assessori del PD, che invece vanno minacciando di dimettersi. Questo teatrino ci lascia veramente interdetti, perché non si sa se ridere, o piangere, prima votano, ma poi si vogliono dimettere, è certamente una bella commedia, ma la nota tragica, è che la parte delle vittime la fa la povera gente.