CALCIO. IL PRESIDENTE SAVARESE GUARDA AI GIOVANI : NUOVI TALENTI PER IL PROSSIMO ANNO

0

Vico Equense – Non ha certo bisogno di consigli, Aniello Savarese. Il presidente del Vico conosce i meccanismi del calcio dilettantistico come nessun altro. Del resto non si porta un piccolo comune come Vico Equense fino ai picchi della serie C se non si hanno competenze decisamente superiori alla media. E l’esperienza di cui dispone, impone a Savarese di non fare il passo più lungo della gamba; neanche quando, come in questo momento, l’euforia per il meritato ritorno in Promozione (dopo il quadruplo salto all’indietro di un’estate fa) potrebbe far fare scelte avventate. Invece Savarese, con il suo solito linguaggio diretto, dice subito: «Il calcio fatto dai grandi nomi, almeno a livello regionale – spiega il patron dei vicani – è finito per sempre. Non è con i nomi che formeremo il Vico Equense del prossimo anno». Discorso che non fa una piega, e che, come corollario, presuppone un’altra affermazione: «La squadra del prossimo anno sarà basata sui giovani. Trovare tanti giovani interessanti resta l’unico modo per far bene e durare nel tempo». Il che, chiaramente, impone un freno alle ambizioni; almeno quelle immediate. «Vogliamo fare un campionato dignitoso – spiega – ma senza grossi grilli per la testa. Poi, eventualmente, al giro di boa valuteremo se cercare qualche correttivo, qualora la classifica fosse tale da richiederne». Insomma, avanti adagio, per non rischiare un nuovo ruzzolone. Con un asso nella manica, però. «Faremo domanda di ripescaggio. La Lega, a dire il vero, non ci ha dato molte chances; ma potrebbe liberarsi qualche posto in più, per cui…>> (Fonte Il Roma)