Bufala Mozzarella Tour Paestum

0

“La mattina dopo, per tempissimo, trattammo per vie impraticabili e qua e là paludose fino ai piedi di due belle montagne, attraversando canali e ruscelli e incontrando bufali dall’aspetto di ippopotami e dagli occhi selvaggi e iniettati di sangue.” Così Wolfgang Goethe, il grande scrittore e viaggiatore tedesco, descriveva la Piana di Paestum e il suo tragitto mattutino per andare ad ammirare la classica bellezza dei templi, testimoni eleganti e silenziosi di quella che fu una delle più fiorenti colonie della Magna Grecia. by alfpositano

“La mattina dopo, per tempissimo, trattammo per vie impraticabili e qua e là paludose fino ai piedi di due belle montagne, attraversando canali e ruscelli e incontrando bufali dall’aspetto di ippopotami e dagli occhi selvaggi e iniettati di sangue.” 
Così Wolfgang Goethe, il grande scrittore e viaggiatore tedesco, descriveva la Piana di Paestum e il suo tragitto mattutino per andare ad ammirare la classica bellezza dei templi, testimoni eleganti e silenziosi di quella che fu una delle più fiorenti colonie della Magna Grecia. by alfpositano