Il Sant’Agnello da solo si fa male

0

Due espulsioni ne condizionano l’andamento della gara contro la Virtus Avellino 

 Nessun testo alternativo automatico disponibile.Redazione – Una cinquina presa da un Sant’Agnello che si fa male da solo perché ha contro due espulsioni che ne condizionano l’andamento della gara contro la Virtus Avellino.

Già per i costieri la partita era iniziata subito in salita, poi la rimediano riuscendo a recuperare impattando le due reti di svantaggio, ma il nervosismo, dopo qualche fallo, entra a far parte in qualche giocatore ed ecco che i biancazzurri restano addirittura in nove. Una gara con un arbitraggio balbettante, che è risultata vibrante con gli ospiti che subito menano le danze ed i costieri che si affidano ai calci piazzati ed ai tiri dalla distanza per le loro reazioni, giacché a volte non trovano i varchi d’entrata. Poi la ripresa è più vibrante ed esaltante della prima frazione, e qui se ne vedono di tutti i colori: santanellesi che subito impattano, le sostituzioni sono all’ordine del giorno, il nervosismo in qualche caso prende piede e ne fanno le spese Lauro e Palladino che sono stati tra i migliori nei costieri. Ed infine la Virtus va a nozze come lo fu contro il San Vito Positano, trovando i varchi giusti, gli inserimenti decisivi e la freddezza sotto rete.

La gara – PRIMO TEMPO

5’ VA  0-1  Torsiello fugge alla marcatura sull’out di sinistra, entra in area e serve D’Acierno che viene steso in area ed è rigore sacrosanto. Alleruzzo dal dischetto non sbaglia.

9’ VA Ancora in auge Torsiello, dalla destra, si accentra e fa partire un gran sinistro che chiama Stinga al grande intervento.

21’ SA  Prima parata di Giliberti è sulla punizione di Palladino.

24’ SA  Palladino impensierisce l’estremo difensore irpino che smanaccia la palla in angolo.

29’ VA  0-2  Schema su punizione e Torsiello con un tracciante da oltre 35 metri beffa un disattento Stinga.

38’ SA (rig)  1-2  Azione di Lauro con palla in area che subisce un fallo, è rigore che viene trasformato da Minicone.

Un Sant’Agnello che si sveglia dopo il doppio vantaggio irpino ma che fino a quel momento non aveva abbozzato che qualche azione ma di poca rilevanza è che si affida ai calci piazzati ed ai tiri dalla distanza che non chiamano mai in causa Giliberti. Poi il rigore che riapre i giochi, con il forcing finale che non ricava nulla.

SECONDO TEMPO

3’ SA  2-1 De Riso perde il suo diretto avversario Breglia che lo salta e mette la palla al centro dove Lauro in spaccata impatta perfettamente e realizza.

10’ VA  Torsiello taglia una palla tesa in area, ma sulla ribattuta di Stinga in mischia D’Acierno la mette a lato.

13’ VA  2-3  D’Acierno che, servito da Torsiello, gioca una buona palla e girandosi elude gli interventi di Palladino e Nocerino e trafigge Stinga con un destro preciso e potente.

19’ SA (esp)  Un intervento (dubbio) scomposto di Lauro su Giliberti in uscita viene ravvisato dal guardialinee. Fallo ed espulsione per il numero 9 costiero.

22’ SA  Ancora Palladino impegna Giliberti dalla distanza e sul capovolgimento di fronte Torsiello si incaponisce e tira contro Stinga con Alleruzzo e D’Acierno liberi in area.

30’ VA  Torsiello vola ancora sulla fascia e spara di nuovo sul portiere locale che devia in angolo.

36’ SA (esp)  Costieri che si rovinano la vita a causa di un fallo su Viscido di Palladino che macchia la sua prestazione con un’entrata sconsiderata. L’arbitro non può fare altro che alzargli in faccia il cartellino rosso.

41’ VA  2-4  Rete di D’Acierno.

43’ VA  2-5  D’Acierno serve una palla d’oro ad Alleruzzo che firma anche lui una doppietta.

Seconda frazione da dimenticare per i costieri che con le due espulsioni dei due tra i loro migliori uomini, Lauro e Palladino, si condannano da soli dopo aver raggiunto meritatamente il pareggio appena dopo 3 minuti dall’inizio della ripresa. Con questo la Virtus ringrazia anche seccamente e trova altri tre punti dopo quelli con il San Vito Positano.

Ora tutto da rifare per gli uomini di mister Russo che in settimana devo chinare il capo e lavorare sodo.

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2017-18 – GIRONE B – 4^ GIORNATA

SANT’AGNELLO – VIRTUS AVElLINO  2-5

Goals: 5’ pt (rig) e 43’st Alleruzzo (VA), 29’pt Torsiello (VA), 38’pt Minicone (SA, rig); st – 3’ Lauro (SA), 13’ e 41’ D’Acierno (VA).

SANT’AGNELLO: Stinga, Buonomo, Breglia (35’st Zarrella), Nocerino, Palladino, Esposito, Perna (1’st Lazzazzera), Serrapica (28’st Gargiulo L), Lauro, Minicone, Veniero (1’st De Stefano).

A disp: Zurino, D’Esposito, Marino.  Allen: Russo.

VIRTUS AVELLINO: Gilberti, Palmariello (1’st Lippiello), Lattarulo, De Riso, Alleruzzo, Viscido (39’st Gaita), Cuomo (28’st Shullazi), Oliva, D’Acierno (43’st Barbuto), Rega, Torsiello (31’st Ripoli).

A disp: D’Angelo, Caggiano.   Allen: Criscitiello.

Arbitro: Roberto Russo di Salerno.

Assistenti: Gino Passaro (Salerno) – Francesco Longobardi (Castellammare di Stabia).

Espulsi: st – 19’ Lauro (SA) per intervento scomposto, 36’ Palladino (SA) per un’entrata sconsiderata.

Ammonti: pt – 15’ Serrapica (SA), 28’ Esposito (SA), 36’ Rega (VA); st – 2’ D’Acierno (VA), 10’ Oliva (VA), 20’ Lippiello (VA).

Note: giornata serena, 24’; erba sintetica buona; gara giocata a porte chiuse.

Angoli:  3-2.   Recuperi: 2’pt e 5’st.

GISPA