Vico Equense. Ancora proroga fino 30 settembre del servizio riscossione affissioni, imposte pubblicità, COSAP e TARSUG

0

Vico Equense. Ancora affidamento temporaneo per il servizio accertamento e riscossione pubbliche affissioni, imposte sulla pubblicità, COSAP (canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche) e TARSUG, con la novità che dopo il 30 settembre, non sarà più prorogabile.

Tutto questo nasce dal problema che è tutt’ora, dopo tanto tempo, in corso il procedimento di aggiudicazione della gara pubblica per l’affidamento di questo servizio insieme alla riscossione coattiva sanzioni al Codice della Strada.

Il procedimento del bando in capo al Servizio Gare d’appalto della Centrale Unica di Committenza (Stazione Unica Appaltante) dei comuni di Vico Equense e Meta, si sta mostrando estremamente complesso con richiesta di pareri all’Autorità nazionale anticorruzione e, alla data odierna, non è stato ancora concluso.

Varie determine di proroga di affidamento provvisorio si sono susseguite per diversi mesi: n. 185 del 14/02/2017, n. 319 del 13/03/2017, n. 413 del 10/04/2017, n. 491 del 10/05/2017, n. 697 del 20/06/2017, n. 848 del 31/07/2017 con le quali è stato prorogato al 10/09/2017 l’affidamento temporaneo alla seconda classificata nell’ultimo bando utile, la GESET SPA.

Si ritiene quindi necessario prorogare, per un periodo temporaneo di ulteriori 20 giorni con la possibilità di revoca anticipata appena sarà concluso il procedimento di nuovo affidamento. Il valore dell’affidamento attuale per 20 giorni, è stimato in circa 4.000,005.000,00 euro; il valore complessivo delle proroghe tecniche (dalla data di scadenza della
presentazione delle offerte del 20/01/2017 al prossimo 30/09/2017) ammonta a
stimate 40.000,00 euro.

E’ inoltre stabilito che la presente proroga è da considerarsi ultima e non rinnovabile, cosicché, qualora entro il termine del 30 settembre non si pervenisse all’aggiudicazione della gara, si attiverà procedimento per diverso affidamento ad altra società.