Vico Equense. Cara Simo ti scrivo: la ghettizzazione di persone speciali

0

Vico Equense. Cara Simo ti scrivo. Una toccante lettera di una mamma verso la sua piccola, che commenta tutto l’insieme che la colonia estiva per bimbi e persone speciali offre alla spiaggia delle Postali alla Marina di Vico: il nulla e il poco spazio.

Si parla di inclusione ma pare, ha detta di molti genitori, delusi del progetto annunciato in pompa magna, per una sorta di ghettizzazione delle persone “più fragili” in una piccola zona della spiaggia. La domanda che molti si chiedono è: non sarebbe meglio adibire dei lidi ad accogliere queste persone con bisogni speciali come a Meta c’è il lido Metamare?

Inserisco la lettera completa inviata da una mamma veramente speciale:

Cara Simo,
Oggi mamma ha da scriverti due righe, voglio parlarti di te, voglio parlarti di #istituzioni che di te se ne fregano, voglio parlarti di un comune come quello di Vico che ghettizza le persone con #disabilità “riservandogli” un pezzo di #spiaggia … invece di promuovere l’inclusione sociale, cose che fanno accapponare la pelle !
Mi dispiace per te, ma l’inclusione non fa parte di questo comune, 
non vive qui, non nelle nostre istituzioni. Tu però sei una bimba fortunata perché hai alle spalle una grande #famiglia e non intendo solo mamma, papà, Checco, Andrea e Ric; hai i tuoi nonni, gli zii, la tua nonna che ti è accanto da lassù e che tu porti sempre nei tuoi ricordi e tutti gli amici che ogni giorno ti incoraggiano e supportano nelle tue piccole -grandi sfide quotidiane, perché per te anche scendere un gradino senza appoggio può essere una mega sfida , ma questa gente che ci amministra infondo che ne sa??!?!?
ecco Simo, tu per la tua fantastica inclusione devi ringraziare tutti loro, SOLO loro, perché questa terra non è interessata alle persone con disabilità o come le chiami tu, le “persone speciali”, qui non sanno cosa siano le politiche sociali , non sanno cosa voglia dire “abbattimento delle barriere architettoniche”, non sanno che includere vuol dire #condivisione, #cooperazione e #confronto! Ti auguro di essere sempre così come sei, sorprendentemente ottimista e ti chiedo di regalaci un po’ del tuo ottimismo perché il mio in giorni come questi vacilla!
La tua mamma

Lascia una risposta