Tragedia in mare tra Ischia e Procida, morti un sub e una ragazzina

0

Le condizioni meteomarine intorno alle nostre coste si sono complicate, infatti questa settimana ha mietuto diverse vittime. Le ultime nell’ordine sono due sub, che stavano facendo attività di diving tra le isole di Ischia e Procida, nel tratto di mare chiamato “secca delle Formiche”. L’amara scoperta è avvenuta intorno alle 14.30, quando è stato rinvenuto il cadavere di Antonio Emanato, 42 anni, sub esperto proprietario del “Diving Center Sea Word” di Baia, frazione di Bacoli.

Insieme a lui c’era l’allieva Sara Scamardella, di anni 13, che si era immersa con l’esperto maestro. Secondo un esperto subacqueo della zona i due si sarebbero immersi in una piccola grotta considerata pericolosa perché dal fondo fangoso. I sub dei Vigili del Fuoco, con l’appoggio delle unità della Guardia Costiera di Ischia diretta dal tenente di vascello Antonio de Angelis, hanno individuato il corpo della ragazza e stanno cercando di recuperarlo. L’acqua in quel tratto di mare è torbida.