Reagisce a rapina, colpito al volto Aggressione a Napoli, in 4 bloccano auto con giovani a bordo

0
Una veduta esterna del Pronto Soccorso delll'Ospedale Sant'Orsola, dove un uomo di 44 anni si è sparato. L'uomo ora è in condizioni gravissime. Si tratta di un poliziotto della Penitenziaria in servizio nella struttura minorile di via del Pratello Bologna: era stato portato con un ambulanza in ospedale e lì ha estratto l'arma rivolgendola contro di sè. Bologna, 3 dicembre 2016. ANSA/ GIORGIO BENVENUTI

NAPOLI,  Un ragazzo di 18 anni è stato ferito al volto con il calcio della pistola per aver tentato di opporsi alla rapina della sua catenina a Napoli. Il giovane si trovava con altri tre amici in un’auto quando ha imboccato via traversa III Cassano, nel quartiere Secondigliano, senza rendersi conto che si trattava di una strada chiusa. Il conducente della Panda ha innescato la retromarcia ma è stata bloccata da una Ford Focus con quattro persone a bordo: tre di loro avevano il volto coperto dal casco. I quattro sono stati minacciati con una pistola e hanno consegnato quanto in loro possesso. Il 18enne ha cercato di nascondere la catenina ed è stato colpito al volto con violenza con il calcio della pistola.
Trasportato all’ospedale Cardarelli gli è stato riscontrata la frattura delle ossa nasali. 30 giorni la prognosi. Sul fatto indaga la Polizia.

ansa