Furore, Costa d’Amalfi: parcheggio selvaggio, turisti perdono tender per navi da crociera

4

FURORE – Un vero e proprio disastro quello che si sta presentando questo pomeriggio sotto i nostri occhi, con auto parcheggiate ovunque nel tratto che va da Furore a Praiano: centinaia di auto sono rimaste incolonnate, tra cui Ncc che portavano turisti che dovevano prendere i tender da Amalfi per le navi da crociera. La Costiera oggi non ha dato una bella immagine di sé, infatti molti di questi turisti rimasti a piedi ad Amalfi e sono stati costretti a raggiungere le crociere a Salerno.

Pensiamo a chi vive sulla Costiera ogni giorno questi disagi, pensiamo soprattutto come il sindaco Ferraioli, che pontifica sui destini del Mondo, dell’Italia, della Campania e la Costiera, non riesce a gestire la viabilità nel suo piccolo comune. E’ una questione di civiltà evitare un parcheggio selvaggio di queste proporzioni sulla statale amalfitana.

Condividi
PrecedenteRitorna la rassegna bandistica a Montecorvino Rovella
ProssimoTangenti a Torre del Greco, l’ex sindaco Borriello interrogato davanti al giudice nega tutto. Ma resta in carcere

4 COMMENTI

  1. Scusate,
    ma chi è preposto alla vigilanza di quel tratto di strada?
    Voi siete giornalisti e non sapete di chi è la responsabilità, noi che non lo siamo, lo sappiamo chi dovrebbe vigilare e non lo fa!
    Nell’articolo che fate ogni settimana, evitate sempre e accuratamente di indicare i responsabili.
    Forse perché volete tenerveli amici?

    • Sappiamo che tutti i comuni hanno provveduto a vigili e ausiliari sulla Statale. Partiamo da questo. La strada è dell’ ANAS, e viene ripetuto a iosa, poi da Salerno il Prefetto può disporre per la viabilità, provincia, regione tutti hanno colpe.. se mi devo fare tutte le tiritere ogni volta che scrivo è finita

  2. Positano News è molto ambiguo: l’ultimo articolo sulla funivia Amalfi-Agerola, nel titolo, lasciava intuire un’opposizione, mentre nel contenuto era scritto “forse è la volta buona!”. Avv. Cinque, mi sembra proprio la “Sagra del Pesce in Barile” (voglio i diritti d’autore per l’idea di una nuova manifestazione positanese, magari sponsorizzata proprio dall’indipendente “testata”). E’ ormai indiscutibile che la Costiera Amalfitana deve essere sottoposta ad interventi straordinari che incidano restrittivamente sulla mobilità, e non solo per il mese d’agosto.

    • Giancarlo non esiste una sola voce sul nostro giornale… io personalmente sono più sulla limitazione all’accesso che a interventi costosi che stravolgano il territorio

Lascia una risposta