Cicloturismo la Via Silente nel Cilento e la Costa d’ Amalfi by night venerdì

0

Sotto questo sole bello pedalare! La pensano così i cicloturisti che in estate scelgono come mezzo di trasporto per i propri viaggi la bicicletta. L’Italia è una delle mete preferite dai bikers di tutto il mondo e sono sempre più numerosi i Bike Hotels ovvero alberghi attrezzati sia per ospitare che per organizzare gite e affittare biciclette. La Campania fa la sua parte e che sia al mare o in collina sono tanti i turisti che decidono di andare alla scoperta dei territori campani sulle due ruote. Il lungomare di Napoli rimane uno dei percorsi più esplorati per le ciclopasseggiate come le escursioni attraverso il centro storico; a Caserta i turisti prediligono la Ciclovia del Volturno. I più avventurosi scelgono il Cilento. Qui c’è la Via Silente, una ciclovia tutta segnalata, lunga 600KM che attraversa tratti costieri e zone del parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Suddivisa in 15 tappe, più una opzionale che raggiunge la vetta del monte Cervati, la Via Silente deve il suo nome alle sonorità dei luoghi attraversati, in cui il silenzio regna. Il percorso ha inizio a Castelnuovo Cilento. Il primo tratto collinare conduce alla costa in prossimità di Pioppi, di qui la via segue la linea di costa per poi inoltrarsi in direzione di Castellabate. Pollica, Teggiano, Palinuro, sono alcuni dei punti di questo tragitto che attraversa borghi e boschi. Ogni cicloturista ha in dotazione durante il tour la Silentina, un documento che attesta la presenza del viaggiatore sulla via e consente soste nei vari punti con vitto e alloggio a prezzi concordati. A coordinare i viaggiatori ed assisterli ci pensa una associazione no profit fondata da un gruppo di ragazzi cilentani impegnati in un progetto di valorizzazione della loro terra. «Il nostro scopo è promuovere un ciclopercorso che attraversi il Parco Nazionale del Cilento spiega la presidente dell’associazione Via Silente Carla Ridolfi il cammino è quello che nel 2014 realizzammo alla scoperta di quest’area coinvolgendo centinaia di persone attraverso i social». Dal Cilento alla Costiera Amalfitana: ammirare la bellezza dei luoghi sentendo la brezza sulla pelle è una esperienza molto condivisa da cicloturisti esperti che non temono l’afa e il sole d’agosto per attraversare la statale 163 che va da Vietri a Sorrento. I più audaci potranno partecipare venerdì 11 al Divina Summer Night, una pedalata notturna lungo la Costiera Amalfitana. Partenza alle 21 da Vietri per giungere al Fiordo di Furore per un bagno notturno e poi salire fino ad Agerola per vedere l’alba. L’evento è promosso dai ciclisti Randagi amatoriali: obbligatorio dotarsi di gilet catarifrangente e luci. Francesca Scognamiglio , Il Mattino