Massa Lubrense affonda barca con neonato a Puolo

0

Ancora una barca affondata in penisola sorrentinacausa delle avverse condizioni meteo marine con vento forte che soffia da Nord Est e mare mosso, un imbarcazione da diporto di  5 metri, con a bordo 5 persone, è affondata nello specchio di mare compreso tra Marina di Puolo e la  Regina Giovanna. Gli occhi vigili da lupi di mare, hanno permesso a Bruno Cinque e suo figlio Giovanni, l’intervento tempestivo in soccorso dei naufraghi. A bordo di un gommone si sono diretti, in pochi secondi, verso le persone, in evidente stato di difficoltà. Strappati dalle onde, 4 adulti e un neonato di 6 mesi. Poco dopo giungevano in zona, le motovedette della Capitaneria di Porto di Sorrento e Castellammare di Stabia. I diportisti sono stati trasportati al porto di Marina Piccola di Sorrento. Bruno e Giovanni Cinque, proprietari del Lido5Mare a Marina di Puolo, sono diventati, loro malgrado, eroi del mare. Era infatti il 3 luglio scorso quando, padre e figlio salvarono 4 persone dalla medesima situazione. Per sfuggire al naufragio della barca, colata a picco sotto i loro occhi, il gruppo si era tuffato in mare, restando in balia delle onde, fino al recupero da parte dei Cinque. Un Lunedì quello di 13 giorni fa, caratterizzato dal vento forte, come quello di questa domenica di metà Luglio.