Vico Equense. Il sindaco ha destinato alla Marina di Vico una colonia anziani

0

Vico Equense. Con Concessione n. 05/2004, rilasciata in data 19.05.2004 dalla Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, con validità rinnovata al 31.12.2020, è stata concessa al Comune di Vico Equense un’area demaniale marittima in località Postali della Marina di Vico di complessivi 3.300,00 mq, da destinare, in parte, ad uso connessi con la nautica da diporto.

Con Delibera di Giunta Comunale n. 51 del 06.04.2017 si è stabilito, tra l’altro, di affidare a terzi, ex art. 45-bis del Codice della Navigazione, per le stagioni estive degli anni 2017, 2018, 2019 e 2020, l’area in concessione demaniale marittima.

La Determina del Servizio “Demanio Marittimo” n. 581 del 31.05.2017 con la quale, tra l’altro, non essendo pervenute offerte per le aree AF03 ed AF04, ovvero Lotti 5 e 6 – Spiaggia Postali, la relativa gara è stata dichiarata deserta ed altresì dichiarato concluso il procedimento avviato con la citata Determina a contrarre n. 426/2017, come rettificata con Determina n. 457/2017.

Tenuto conto della necessità dell’Ente di garantire comunque il necessario presidio/sorveglianza, la pulizia, nonché la sicurezza delle porzioni degli arenili Lotti 5 e 6 – Spiaggia Postali, almeno per l’anno 2017 mediante affidamento con carattere di urgenza a soggetti esterni idonei, riservandosi di esperire per le prossime annualità nuovamente la procedura di gara ordinaria.

Il sindaco Andrea Buonocore ha affidato, a titolo gratuito e per la sola annualità 2017, in virtù della manifestazione d’interesse acquisita al protocollo dell’Ente al n. 21769 del 29.06.2017, congiuntamente ai Soggetti Società Cooperativa Sociale “La Locanda”, Società Cooperativa Sociale “Il Delfino”, e all’Associazione “La Punta del Vento”, la gestione della porzione di arenile in località Postali della Marina di Vico facente parte della Concessione n. 05/2004, ed in particolare di quella individuata come aree AF03 e AF04 [Lotti 5 e 6 – Spiaggia Postali], di superficie complessiva pari a 1.220,00 mq, da adibire a sede del servizio estivo comunale per anziani (colonia estiva “Argento vivo”) nelle ore mattutine nonché come spazio ludico-ricreativo ed educazionale per adolescenti ed adulti nelle ore pomeridiane e serali, di cui all’allegata planimetria, con l’obbligo di riservare un’area di complessivi 200,00 mq da destinarsi a spiaggia a libera fruizione in conformità a quanto stabilito nella citata Delibera di G.C. n. 51/2017.

Per tutto il periodo compreso tra il 16 luglio ed il 30 agosto, nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica, dalle ore 9.00 alle ore 12.30, l’intera area in affidamento, fatta eccezione per la porzione destinata alla libera fruizione, dovrà essere destinata alle attività della colonia estiva “Argento vivo”, precisando che, in virtù della suddetta proposta prot. n. 21769/2017, i suddetti Soggetti dovranno, tra l’altro, assicurare i seguenti servizi: presenza di almeno un operatore, sorveglianza ed attività di animazione, assistenza in spiaggia ed in acqua, stipula assicurazione RC ed infortuni per tutti i partecipanti e gli operatori, sistemazione dell’ombreggio e delle sdraio privilegiando gli anziani particolarmente bisognosi e fino ad esaurimento delle attrezzature, fornitura merenda quotidiana di metà giornata per ogni singolo anziano e adulto partecipante alla colonia, composto da 1 bottiglia d’acqua minerale da lt. 0,50 e n. 1 panino o altra alternativa proposta del giorno, uso dei servizi igienici, spogliatoio e doccia calda, animazione e partecipazione alle iniziative proposte; con la precisazione che: l’iniziativa in parola è rivolta a tutti gli anziani di età maggiore di 60 anni in uno stato di salute tale da consentirgli la partecipazione e condizioni di autonomia funzionale e per l’erogazione dei servizi previsti, gli Affidatari potranno richiedere, a titolo di parziale rimborso delle spese sostenute, il versamento di una quota settimanale non superiore ad € 20,00 per ogni partecipante che dovrà essere corrisposta agli stessi Soggetti individuati alla lettera A del presente Decreto.

Lascia una risposta