Sorrento, con la benedizione dell’Arcivescovo Alfano in dono alla città un maiolicato della Madonna delle Grazie.

0

La sacra immagine, dipinta su maioliche decorate a mano, è stata inserita all’interno della cornice barocca sita nel portico esterno alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Finanziata dalla famiglia Stinga, l’opera del maestro Elvio Sagnella è stata posizionata sotto la direzione tecnica dell’Architetto Giovanni Mauro.

 Sorrento –  Interessante l’evento che si terrà stasera alle 18,00 presso la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, a Piazza Sant’Antonino, nel centro storico della città. Una cerimonia, a cui presenzierà l’Arcivescovo Mons. Francesco Alfano, che avrà come oggetto la benedizione di un maiolicato dipinto a mano che è stato posizionato all’interno della cornice barocca in stucco bianco che era priva di qualsiasi decorazione all’interno, sita sulla parete del portico esterno alla chiesa. L’opera del maestro sannita Elvio Sagnella è stata finanziata dalla famiglia Stinga e donata alla Comunità delle Suore Domenicane di Santa Maria delle Grazie. Con l’alta sorveglianza del funzionario della Soprintendenza BB.AA di Napoli e Provincia, Dott.ssa Angela Schiattarella, che tra l’altro ha suggerito la scelta dell’artista a cui affidare la realizzazione dell’opera,  l’intera conduzione tecnica dei lavori è stata diretta dall’ Architetto Giovanni Mauro. Lavori che hanno seguito un iter alquanto particolare, poiché si è dovuto accertare tramite apposite ricerche l’eventuale presenza di decorazioni e/o affreschi all’interno della cornice. La cui prima testimonianza dell’esistenza della stessa risale ai primi anni dell’800. Eseguite nella Biblioteca Diocesana Sorrentino-Stabiese presso il Seminario Arcivescovile di Sorrento, nella Biblioteca comunale e nell’Archivio storico del Monastero di S.M. delle Grazie delle ricerche storiche e bibliografiche, non è risultata mai menzionata la presenza all’interno della cornice di qualche affresco o raffigurazione. Successivamente, sempre a tale proposito, sono sati eseguiti tasselli stratigrafici all’interno della cornice dalla ditta specializzata,Porzio Andrea Restauri di Andrea Porzio, dai quali si è constatata definitivamente l’inesistenza di qualsiasi tipo di affresco e/o decorazione all’interno della cornice. Le maioliche decorate a mano a cura del Maestro Sagnella della bottega Giustiniani di San Lorenzello (BN) su mattonelle di cotto tradizionale rappresentano l’immagine della Madonna collocata sull’altare della chiesa e raffigurante la Madonna delle Grazie col Bambino in braccio tra i Santi Giovanni Battista, Do­menico e la fondatrice. Tale opera mostra inequivocabilmente l’adesione dell’artista Silvestro Buono alla pittura controriformata.
Questa tavola è interessante anche sotto il profilo iconografico. La scelta delle figure ai piedi della Madonna obbedisce infatti alla necessità di celebrare la fondatrice del complesso monastico: il Battista allude al nome di un figlio di Berardina, San Domenico alla regola ispiratrice del monastero da lei fondato. Il maestro Elvio Sagnella è noto per i suoi pannelli maiolicati collocati nelle chiese più belle della Campania, nella Piazza di Pietrelcina un grande pannello maiolicato rappresenta i luoghi della fede di Padre Pio.

Tra le sue opere più importanti i due pannelli collocati nel porticato della Chiesa dell’Annunciazione a Nazareth, con la sacra immagine della Madonna delle Grazie. – 14 giugno 2017 – salvatorecaccaviello

 

 

 

Lascia una risposta