Napoli. L’Università di Napoli Federico II ricorda Pasquale Squitieri.

0
Il grande regista napoletano Pasquale Squitieri.

Articolo di Maurizio Vitiello – L’Università di Napoli Federico II ricorda Pasquale Squitieri.

Nell’ambito degli eventi in programma per i 793 anni dell’Ateneo, l’Università di Napoli Federico II ricorda con il film Stupor mundi Pasquale Squitieri.

L’Università degli studi di Napoli Federico II festeggia, anche quest’anno, la fondazione dell’Ateneo, avvenuta per volontà dell’Imperatore Svevo il 5 giugno 1224.
La prima università pubblica al mondo e la più grande del Mezzogiorno d’Italia rinnova cosi la sua alta missione verso la città di Napoli di formare le nuove generazioni, come ha sottolineato il Rettore, Gaetano Manfredi.
Una serie di eventi, in programma dal 6 al 9 giugno 2017, celebreranno l’importante anniversario, attraverso iniziative di significativo valore scientifico e culturale, tutte aperte alla cittadinanza.
Martedì 6 giugno (ore 18:00) i giovani musicisti dell’orchestra Scarlatti junior, diretti dal maestro Gaetano Russo, si esibiranno in un concerto presso il Real Orto Botanico di Napoli.
Martedì 7 giugno nell’Aula Magna del Centro Congressi di Via Partenope (ore 20,30), si terrà la proiezione speciale della pellicola di Pasquale Squitieri “Stupor mundi”.
Il lungometraggio sull’epica figura dell’Imperatore Svevo interpretato da un cast d’eccezione, sarà presentato da Anna Masecchia, Docente di Storia del Cinema della Federico II.
L’evento vuole essere – come ha dichiarato il Rettore Manfredi – anche un ricordo di un grande napoletano e parte della comunità federiciana.
Il regista Squitieri infatti dopo la laurea svolse attività didattica alla Federico II. Venerdì 9 giugno, la giornata conclusiva delle celebrazioni presso l’aula “Enrico Pessina” dell’Ateneo con le premiazioni di 33 studenti meritevoli che ora si stanno formando e dei laureati illustri che sono protagonisti della vita contemporanea.
A chiusura della giornata un concerto, in piazza del Gesù, dell’artista Goran Bregovic con la sua Band.

Da non mancare.

Maurizio Vitiello