Positano. Il sindaco De Lucia razionale, no deroghe a fantomatici servizi pubblici. Ma si pensa a gallerie che aumenteranno l’afflusso in Costiera

1

Positano. Il sindaco De Lucia razionale, no deroghe a fantomatici servizi pubblici. Ma si pensa a gallerie che aumenteranno l’afflusso in Costiera amalfitana. C’è da rimanere perplessi dall’incontro avvenuto ieri ad Amalfi alla presenza di illustri componenti della Regione Campania, Matera e Cascone. Sappiamo tutti che i City Seeghting non sono servizi pubblici funzionanti tutto l’anno, a questi si sono aggiunti corse dal Vesuvio e quant’altro (De Lucia li chiama “fantomatici servizi pubblici” ed ha ragione, solo la SITA lo è effettivamente), senza contare altre deroghe che da subito andrebbero tolte per dar immediati riscontri. Le gallerie sono opere delicate che – la storia vicina ci insegna (vedi Seiano a Vico Equense) – fanno spendere soldi, che vanno a tecnici e ditte vicini alla politica e non risolvono il problema. Intanto, secondo noi, è sbagliatissimo pensare a far raggiungere a più persone la Costiera amalfitana. E’ dimostrato che la quantità scaccia la qualità, ma non solo; allarghiamo le strade e mettiamo le gallerie, ma i paesi sono quelli che sono. La tolleranza massima per paesi come Positano (ma anche Ravello, in minor modo) è già superata. Queste scelte della politica, se portate avanti, saranno una sciagura. Il modello deve essere Venezia e Cinque Terre dove, pur potendo anche loro creare ulteriori collegamenti, pensano a contingentare non ad ampliare il flusso di persone.

Michele Cinque

direttore@positanonews.it