Schettino l’ultimo video prima di andare in carcere , la sua verità sulla tragedia della Concordia

1

Meta , Sorrento. Prima di andare in carcere Francesco Schettino , il comandante della Costa Concordia che si è schiantata sull’isola del Giglio, ha fatto un video che racconta come sono andate veramente le cose

http://https://www.youtube.com/watch?v=PeN6gmpMAgU

1 COMMENT

  1. In un tale contesto, ossia in acque ristrette, l’ ordinare al timoniere prima dieci gradi a sinistra (verso la costa), affinchè la poppa scapolasse lo scoglio, per poi dare tutta a dritta (allontanadosi in tal modo dalla costa) è una manovra che soltanto un comandante con gli attributi può aver pensato. Peccato che oltre al timoniere non è stata capita neanche dal giovane primo ufficiale che insisteva da subito per tutto a dritta, confondendo magari il timoniere. Con tale considerazione non è che voglia difendere l’amico Franco Schettino, poichè rimane l’errore originario. Ossia la Costa Concordia, secondo il codice della Navigazione, non doveva assolutamente trovarsi a tale distanza dalla costa. Tuttavia gettare oltre al fango tutte le colpe sul comandante a questo punto trovo che non sia giusto. Poichè è evidente che era circondato da Ufficiali, troppo giovani e senza esperienza ( e per una nave del genere è inconcepibile!) che le porte stagne in modo assurdo non hanno retto, l’incapacità da parte dell’equipaggio durante le operazioni di messa in mare delle lance ed infine che il timoniere sia sparito nel nulla, lascia tanto pensare. Sebbene visiano altri aspetti da chiarire, in particolar modo la gestione del salvataggio e l’intervento della capitaneria di porto di Livorno ( che fino all’ora aveva taciuto sui cosidetti inchini che assolutamente sono da sempre vietati, ma che altresì venivano effettuati vicino costa, senza multare alcuna nave) tale filmato contribuisce a dare in maniera concreta un’altro aspetto a tutta la vicenda.

Lascia una risposta