Sorrento, con l’apporto degli albergatori, in un incontro culturale, la città ricorda Torquato Tasso.

0

La presentazione di un romanzo sarà il motivo portante dell’evento presso l’Hotel Syrene, nel giorno della ricorrenza della scomparsa del Sommo Poeta.

Sorrento – Manifestazioni culturali come opportunità per lo sviluppo dell’accoglienza, tale  sembrerebbe essere il nuovo corso intrapreso dagli albergatori sorrentini. Sotto tale ottica che si terrà Martedì pomeriggio presso la prestigiosa cornice del Grand Hotel Syrene alle ore 16.00  un incontro-conversazione, riservato alle persone invitate, con lo scrittore Alvaro Torchio di Trento, autore del romanzo ” Luce e Tenebra” – Vita di Torquato Tasso.

Con la convinzione di onorare la memoria del nostro illustre concittadino ed arricchirne ulteriormente la conoscenza presso gli estimatori, l’evento si realizzerà grazie alla sensibilità degli albergatori,Scala – Hotel Continental e Giovanni Russo – Hotel Syrene, che hanno offerto, i primi, ospitalità all’autore ed, il secondo, l’utilizzo di una sala , ma sopra tutto grazie all’interessamento personale dei noti critici d’arte, Carlo Milardi  e Luciano Russo. Nel giorno della ricorrenza del 422esimo anniversario della morte del ns.Sommo Poeta è sembrato opportuno ai sorrentini onorare la sua memoria, nella città che gli ha dato i natali, presentando una pubblicazione che, nella forma letteraria di romanzo, rende il lettore compartecipe del percorso esistenziale del Poeta con le sue angosce ed i suoi travagli interiori. L’originalità e l’attualità del romanzo si coglie proprio nella capacità dell’autore di raccontarci l’uomo Tasso, con le sue riflessioni e i suoi turbamenti, con le brillanti intuizioni mutuate dal proprio vissuto e trasmutate in spunti creativi per le sue opere. Come con levità e quasi per incanto l’uomo diventa poeta, così il lettore diventa testimone della ” creazione” dell’opera poetica, percependo l’intima connessione tra il mondo immaginario e quello reale, che solo al poeta – demiurgo è dato di tradurre in versi.  Senz’altro una brillante iniziativa quella adottata dai due noti albergatori, a cui si spera, con’appoggio costante del mondo culturale sorrentino,un coinvolgimento del resto dell’imprenditoria turistica della città che potrebbe senz’altro portare ulteriori benefici alla nostra economia. –  24 aprile 2017 – salvatorecaccaviello