Vico Equense. Diciannovesima edizione del Premio Scientifico Internazionale “Capo D’Orlando”

0
Premio Capo D'Orlando 2017

Vico Equense. Il Premio rappresenta un pubblico riconoscimento a chi opera con grandi risultati nel mondo della cultura, della ricerca multidisciplinare, scientifica, in campo economico e tecnologico, nel settore della divulgazione e del giornalismo , nella direzione dei musei, nella promozione delle scienze attraverso internet.
Ai vincitori è consegnata una targa d’argento con l’emblema di un pesce fossile rinvenuto nello località di Capo d’Orlando (Vico Equense) a testimonianza di come da un simbolo del passato geologico , ritrovato in un territorio dotato di straordinarie potenzialità turistiche, attraverso la divulgazione multidisciplinare e scientifica, unita ad una incisiva promozione multimediale, si possano raggiungere positivi traguardi per il futuro e il progresso dell’uomo e della società.

Venerdì 5 maggio 2017
Ore 18.00 – Sala Convegni del Castello Giusso di Vico Equense

Rinonoscimenti

Ambito Scientifico:
Prof. Serge Haroche, Premio Nobel per la Fisica
“Fisica quantistica: curiosità e potenzialità”

Comunicazione Multimediale:
Centro Studi Confindustria
Direttore Dr. Luca Paolazzi
“Il Centro Studi Confindustria e la comunicazione multimediale”

Management Culturale:
Dr. Mauro Felicori, Direttore Reggia di Caserta
“La rinascita della Reggia di Caserta”

Scienza ed Industria:
Dr. Luigi Lazzareschi, Amministratore Delegato Sofidel spa
“Crescita e sostenibilità, insieme mano nella mano”

Divulgazione:
Dr. Bruno Arpaia, Scrittore e Giornalista
“Raccontare la Scienza”

Presiede:
Prof. Gaetano Manfredi
Rettore Università degli Studi di Napoli “Federico Il”

Coordina:
Dr.ssa Manuela Arata
Ideatrice “Festival della Scienza” di Genova

Il Premio Capo d’Orlando è intitolato alla località costiera del Comune di Vico Equense ubicata nella parte orientale del territorio cittadino nell’area confinante con il Comune di Castellammare di Stabia.

Con il Patrocinio ed il Contributo della Città di Vico Equense e l’Azienda Autonoma di Cura, Soggiorno e Turismo di Vico Equense. In collaborazione con il Castello Giusso e l’I.S.I.S. “Francesco De Gennaro” di Vico Equense (scuola alberghiera). Patrocinano l’evento anche la Regione Campania e l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Tante famose e prestigiose aziende pubbliche e private contribuiranno alla riuscita dell’evento, che fra appena un anno, sarà alla ventesima edizione.
L’idea del riconoscimento risale all’estate 1998 quando il Dr. Umberto Celentano, giornalista del quotidiano “Il Mattino” e direttore del Museo Mineralogico Campano, lesse sul mensile “Nature” l’articolo dedicato allo Scipionyx Samniticus, il fossile di piccolo dinosauro, popolarmente chiamato “Ciro”, scoperto a Pietraroia (BN). In questa località del Sannio a partire dal XVIII secolo sono stati rinvenuti pesci fossili del Cretaceo simili a quelli di Capo d’Orlando. Da qui la menzione nella prestigiosa rivista dello località vicana e dei suoi reperti paleontologici.
Dopo aver ricevuto l’adesione del celebre paleontologo Philip J.Currie per la sua conferenza sui dinosauri alati rinvenuti in Cina, tenuta nel marzo 1999 in occasione della prima edizione del riconoscimento, il Dr. Umberto Celentano propose alla Fondazione Discepolo l’istituzione del premio.

Il Premio ha dal 2007 come Presidente Onorario il Premio Nobel 2002 per la Fisica,
Prof. Riccardo Giacconi nel 2005 ha ricevuto il Premio Capo d’Orlando.
Il comitato scientifico è coordinato dal Dr. Umberto Celentano e di esso fanno parte rettori di università della Campania, professori universitari di molteplici discipline scientifiche, premiati delle precedenti edizioni del riconoscimento.

1999 PRIMA EDIZIONE “Premio Capo d’Orlando di Vico Equense”
Si iniziò con una sola sezione. Il riconoscimento fu assegnato allo scienziato e paleontologo canadese Prof.Philip J. Currie , curatore della sez. “Dinosauri” del Royal Tirrel Museum (Alberta , Canada), massimo esperto mondiale di “Dinosauri Alati”. Il Prof. Currie e’ stato consulente di Spielberg per il film “Jurassic Park” e continua a collaborare con reti televisive e riviste internazionali come National Geographic e Nature. Nella foto qui sotto è ritratto circondato da alunni della Scuola Elementare G.Pascoli di Vico Equense, che per l’occasione si travestirono da piccoli dinosauri.

ll premio “Capo d’Orlando” è stato ideato da Umberto Celentano, direttore del Museo, e lo hanno ritirato più di 12 premi Nobel, tra i quali John F. Nash, Riccardo Giacconi, attuale presidente onorario, James D. Watson (che ha scoperto la molecola del DNA), Paul Krugman, Andre Geim. Quest’ultimo, il 9 maggio 2015, ha regalato al Museo Mineralogico Campano che si trova al primo piano dell’Istituto SS. Trinità e Paradiso, esemplari di “Grafene” il rivoluzionario materiale bidimensionale ricavato dalla grafite.

Tutti i premiati hanno visitato il Museo e tenuto una conferenza sui loro studi ed attività al Castello Giusso.