Napoli non basta Mertens perde 3 a 1 col Real Madrid

0
24
Napoli's Dries Mertens, right, celebrates after scoring the opening goal during the Champions League round of 16, second leg, soccer match between Napoli and Real Madrid at the San Paolo stadium in Naples, Italy, Tuesday March 7, 2017. (AP Photo/Andrew Medichini)

L’illusione è durata un tempo, come all’andata. Il Real vince 3-1 e si qualifica per i quarti di Champions. Al Napoli non basta un grande primo tempo, chiuso in vantaggio 1-0 con un gol di Mertens, per firmare l’impresa. Ma gli azzurri escono tra gli applausi meritati de 55mila del San Paolo per una prova di grande cuore e generosità. Napoli condannato in avvio di ripresa da due colpi di testa in rapida successione di Sergio Ramos, la sua specialità da calcio dangolo e punto debole della squadra di Sarri che ha subito così già diversi gol in campionato. La terza rete la mette a segno Morata nel recupero e l’ex juventino, fischiato al momento del suo ingresso in campo, esulta in maniera inopportuna zittendo il pubblico del San Paolo.

Al Napoli non basta un grande primo tempo: ritmo, intensità, pressing, manovre a un tocco e Real quasi incapace di superare la metà campo. Arriva il gol di Mertens che poi colpisce un palo clamoroso sfiorando il 2-0: altre azioni che portano Hamsik al tiro non concreizzate per un soffio. Insigne è indemoniato, spinge, pressa, recupera. Tutti gli azzurri nei primi 45 minuti giocano a marce altissime e la difesa a quattro si riesce a mantenere molto alta con Albiol bravo ad andare in anticipo. Sulle fasce Hysaj regge Ronaldo e Ghoulam controlla bene Bale. L’unico pericolo del Real è il palo di Ronaldo. Poi però vene fuori la qualità nel gioco aereo del Real: Ramos colpisce due volte sfruttando al meglio quello che è il punto debole del Napoli che difende a zona sui calci d’angolo. I campioni del Mondo e d’Europa bissano il 3-1 dell’andata e vanno avanti.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (10′ st Rog), Diawara, Hamsik (30′ st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (25′ st Milik). In panchina: Rafael, Jorginho, Maggio, Maksimovic. All.: Sarri.

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo (35′ st Isco); Modric, Casemiro, Kroos; Bale (21′ st Bale), Benzema (31′ st Morata), Ronaldo. In panchina: Casilla, Nacho, Rodriguez, Danilo. All.: Zidane.

Arbitro: Cakir (Turchia)

Reti: 24′ pt Mertens; 6′ e 12′ st Ramos, 46′ st Morata.

Spettatori: 55mila circa. Ammoniti: Allan, Diawara. Recupero: 1′; 2.

Lascia una risposta