Sergio Castellitto "Girerei un film a Positano"

0

“Nessuno si salva da solo”  l’ultimo atto di un matrimonio ormai alla deriva. L’ultimo libro di Margareth Mazzantini è stato presentato ieri sera a Positano sulla costa d’ Amalfi . Vedere da vicino questi due grandi del cinema italiano (in tanti a chiedergli un autografo) è un privilegio dato a chi vive nella perla della costiera amalfitana, ma anche una potenzialità che non viene sfruttata. Perchè si potrebbe dare all’evento una portata più coinvolgente con la popolazione, per esempio con dei work shop, sempre con la presenza dei due attori, e non limitarsi alla semplice presentazione del libro che spesso diventa una operazione promozionale. Ma in questo caso non lo era, parliamo di un “book therapie” per coppie. Un uomo e una donna seduti al tavolo di un ristorante; una cena come tante, sembrerebbe, invece e’ il pretesto per continuare a porsi la stessa domanda: come abbiamo fatto ad arrivare a questo punto? Ne viene fuori un libro serrato, intenso, a tratti spietato, a volte aperto alla speranza. Ma sempre sorretto da una scrittura potente e, per certi versi, spiazzante.. Inavvicinabile la Mazzantini durante la serata abbiamo sentito Sergio Castellitto dopo una serie di domande scontate sul personaggio il suo cinema e il resto, inevitabile, per chi conduce un giornale locale la domanda di rito sulla possibilità di girare un film qui “Si girerei un film a Positano, non so quale ne di quale genere, romantico o meno, ma la location è meravigliosa..” Detto questo e rimarcato, come sempre, che non vi nulla di autobiografico in film e libri, Sergio Castellitto ha chiamato i figli a raccolta e, come da abitudine positanese, lo abbiamo lasciato tranquillo a godersi il suo relax..