CHIESA E LAVORO QUALE FUTURO PER I GIOVANI NEL SUD

0

Dall’inviato di Positanonews Luigi Russo FOTO E VIDEO AGGIORNAMENTO DEL 9 FEBB

Presenti i Monsignor Francesco Alfano, Orazio Soricelli, Arturo Aiello della penisola sorrentina amalfitana

Dopo la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Sua Eminenza Reverendissima il Signor Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, i partecipanti al Convegno si sono trasferiti nella Sala Congressi della Stazione Marittima dove ha preso la parola il prof. Leonardo Becchetti, Economista, della Università degli Studi di Roma, Tor Vergata che ha sviluppato il tema: “Realtà e prospettive del lavoro giovanile nel Sud”.

Hanno preso poi la parola, presentando le proprie proposte, i Presidenti delle Conferenze Episcopali delle Regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Incisivo l’intervento di S.E. Monsignor Nunzio Galatino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana che ha sottolineato ulteriormente i problemi e le possibili soluzioni per la questione lavorativa per i giovani nel Sud.

Una serie di rappresentanti del mondo imprenditoriale, sindacale e dei Movimenti, si sono poi succeduti presentando le proprie realtà e le possibili proposte, per passare poi la parola la Governatore di casa, l’On. Vincenzo De Luca che ha sottolineato l’urgenza di interventi concreti a favore dei giovani, vista la drammaticità dei dati occupazionali. La risposta del Ministro per il Mezzogiorno, il prof. Claudio De Vincenti non è stata però in linea con la proposta di De Luca, o quantomeno non ne ha avvertito l’urgenza, puntando l’attenzione sulla risoluzione dei problemi occupazionali, in una prospettiva più ampia e generale.

Inattesa, proveniente da Pompei, dove ha visitato gli scavi, la visita del Commissario Europeo Corina Cretu che ha partecipato ai lavori con una breve relazione.

I lavori si sono conclusi con la lettura data da S.E. Monsignor Salvatore Cristina e la firma dei Presidenti delle Conferenze Episcopali del “Messaggio ai giovani delle Chiese del Sud”.

Ha moderato il dibattito il dott. Vincenzo Morgante, Direttore della Testata Giornalistica Regionale della RAI; anche oggi hanno partecipato ai lavori, Mons. Arturo Aiello e Mons. Francesco Alfano, si sono notati anche Padre Alex Zanotelli e Padre Patricello, il Cardinale Sepe non ha mancato di augurare il suo rituale “A Maronn c’accumpagna.

Luigi Russo

L'immagine può contenere: 8 persone, persone sedute, folla e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 11 persone, persone sedute, folla e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: sMS

Oggi 8 febbraio a Napoli nella Stazione Marittima, si sono riuniti i vescovi del Sud Italia e della Sardegna nell’ambito del Convegno «Chiesa e il lavoro. Quale futuro per i giovani nel sud ?», promosso dalle Conferenze episcopali di Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna; si tratta di un appuntamento fortemente voluto dal cardinale Sepe, arcivescovo della città, ideale prosecuzione de il “Dossier regionale sulle povertà – 2016”, presentato dalle Associazioni Caritas e Migrantes lo scorso 26 gennaio.

Fu proprio il cardinale Sepe ad annunciare l’iniziativa di oggi, in occasione dell’annuale Discorso alla città, l’8 dicembre scorso, affermava: “Servono progetti concreti per dare lavoro; noi stiamo pensando a come favorire le cooperative per creare lavoro non solo per un giorno o un mese, ma per il futuro e in continuità”.

Ed ancora, il 1 gennaio di quest’anno, nell’omelia pronunciata durante la funzione del “Te Deum” , il cardinale ammoniva: “Ci sono risorse umane e intellettuali che non vanno sprecate e che, anzi, vanno tutelate e valorizzate, attraverso il contributo di idee e di fattibilità che ciascuna componente della comunità è in grado di offrire”.

Come ribadito anche dagli operatori della Caritas, durante la riunione del 26 gennaio scorso, le iniziative della Chiesa non vogliono essere la classiche quanto improduttive riproposizioni di un’analisi della situazione attuale, bensì giungere, attraverso testimonianze e proposte, a soluzioni che risultino costruttive per le Istituzioni, alle quali la Chiesa “non vuole assolutamente sostituirsi “.

Il progetto pastorale, il cui titolo non lascia dubbi: le possibilità che nel Mezzogiorno sono offerte ai propri giovani, si può sintetizzare in tre linee guida:

– denunciare le situazioni di sfruttamento, illegalità, insicurezza, disoccupazione (specie al Sud e tra i giovani) e le problematiche legate al mondo dei migranti, dando voce alle storie dei lavoratori e delle lavoratrici;
– far conoscere le buone pratiche che, a livello aziendale, territoriale e istituzionale, stanno già offrendo nuove soluzioni ai problemi del lavoro e dell’occupazione;
– costruire alcune proposte da presentare sul piano istituzionale, per superare le difficoltà di accesso al lavoro e assicurarne condizioni dignitose.

Dopo il benvenuto del Sindaco De Magistris ed un momento di preghiera hanno preso la parola i vari relatori sulle specifiche tematiche del Convegno, in particolare sui lavori di gruppo: Etica – Legalità – Innovazione digitale – Agricoltura e Artigianato – Sicurezza del lavoro.
Ai tema Etica e lavoro: Welfare e servizio della persona ha collaborato anche il “nostro” S.E. Monsignor Francesco Alfano, presente alla riunione; mentre al tema: Agricoltura, Artigianato, Turismo e Lavoro ha contribuito, tra gli altri, S.E. Monsignor Aiello Arturo , Vescovo di Teano.

I lavori proseguiranno domani 9 febbraio, quando di buon mattina il Cardinale Sepe, dirà messa ed impartirà la sua Benedizione ai partecipanti.

Luigi Russo

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 5 persone, matrimonio, folla e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e spazio al chiuso

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: sMS

L'immagine può contenere: 9 persone, folla

L'immagine può contenere: 5 persone, persone sedute e spazio al chiuso