Minori balneabile. Il mare della Amalfi Coast più pulito. Ora consorziamoci per la pulizia delle acque

0

 Minori balneabile il mare della Amalfi Coast più pulito. Per tre anni acque antistanti il litorale di Minori comune centrale della costiera amalfiana avevano il divieto di balneazione. L’Arpac, l’Agenzia Regionale per la Protezione Civile della Campania sezione Salerno ha dato esito positivo alle analisi e il Comune guidato da Andrea Reale, che ha affrontato la complessa vicenda della condotta fognaria,  con ordinanza del 17 giugno ha revocato l’ordinanza di non balneazione. 

Un bel segnale in questo periodo di crisi di immagine dovuto al problema immondizia che affligge Napoli ma che non toglie alcuni problemi, segnalati a Maiori e Minori, ma anche nei comuni limitrofi da vari lettori telefonicamente, che preghiamo di inviarci solo mail a info@positanonews.it documentate e anche gli innumerevoli scarichi fognari di ville abusive denunciatele per iscritto ai vigili e alla Capitaneria di Porto..

In realtà l’inquinamento pelagico è un problema che riguarda anche Praiano e Positano, gli unici due comuni premiati per la qualità delle acque in costiera amalfitana, il primo da Lega Ambiente, il secondo anche dalla Bandiera Blu (unico con Massa Lubrense nel Parco Marino Punta Campanella oltre il Cilento ad avere questi riconoscimenti). Positano ha attivato la pulizia del mare con un appalto ma se i comuni della costiera amalfitana si dotassero tutti di depuratore, come Ravello per esempio, parlando di Minori e Atrani, e consorziassero, come fecero con successo con gli ausiliari, per la pulizia del mare dei lidi e delle acque? Non è il caso di uscire dalle logiche provinciali e localistiche? Il mare non ha confini.. un comune da solo non può affrontare le spese di questa pulizia pelagica e intercettare le correnti tipo con spazzamare o squadre organizzate che vadano da Vietri a Sorrento.. Questa più che una proposta è un’utopia di Positanonews

 Il commento di Gaspare Apicella

Il Sindaco di Minori, Andrea Reale, fiero dei risultati conseguiti in seguito ad un intenso e proficuo lavoro, scrive agli operatori economici della sua cittadina per annunciare che è in corso una ricca ed intensa azione di comunicazione che metta nel dovuto risalto l’avvenuta revoca del divieto di balneazione dello specchio d’acqua antistante l’abitato di Minori. Dopo svariati anni – recita la missiva – con ordinanza sindacale del 17 di giugno 2011 è stato rimosso il divieto di balneazione (che precedenti amministrazioni non erano statre in grado di fare). L’operazione è stata resa possibile a seguito dei rilievi effettuati dall’agenzia regionale per la protezione ambientale e grazie – continua la nota – al costante impegno dell’amministrazione comunale. Un ringraziamento – continua Reale – va ai tecnici, agli uffici comunali, a quanti hanno lavorato per l’eccellente risultato. Saremo comunque attenti a controllare eventuali abusi ed azioni illegali, precisa il sindaco. E promette di sollecitare la Conferenza dei sindaci, di cui è responsabile Antonio della Pietra sindaco della vicina Maiori, per proporre un tavolo di lavoro con l’assessore della Regione al ramo per valutare l’aspetto complessivo della depurazione nei centri della Costa amalfitana.

Non si può sottacere la soddisfazione degli operatori economico-turistici della città che per troppo tempo hanno dovuto sopportare le critiche negative e l’intemperanza dei visitatori e dei turisti per una situazione che veramente aveva dell’incredibile. Ringraziano il sindaco per l’impegno, facendo voti che il primo cittadino profonda in tutte le operazioni comunali, anche le più semplici, tutto il fervore dimostrato. Anche il “quotidiano” fa, è necessario.

gaspare apicella