Vico Equense in attesa della Giunta Cinque

0

 

Vico Equense – Si aprirà ufficialmente mercoledì prossimo la nuova legislatura con la seduta inaugurale del consiglio comunale. Ieri mattina, a distanza di oltre una settimana dalla proclamazione a sindaco di Gennaro Cinque, riconfermato primo cittadino a metà maggio, la proclamazione degli eletti, ultimo passaggio tecnico per dare il via alla nuova fase del parlamento civico, dove la maggioranza di centrodestra conta 11 consiglieri su 16. Si accinge ad entrare nel vivo la delicata fase di formazione del nuovo esecutivo, che vedrà il numero degli assessori passare da sette a cinque. In merito tutto sembra ancora avvolto nella nebbia, anche se è probabile che Cinque possa varare un esecutivo in maggioranza formato da tecnici o da ex consiglieri comunali espressione in parte delle varie forze della coalizione. Diversi i paletti che il primo cittadino ha messo, per delineare i criteri di selezione degli aspiranti assessori. Tra essi un impegno quasi esclusivo a favore della vita amministrativa cittadina, un onere che sembra costituire un ostacolo per molti aspiranti alla poltrona nel governo civico. Allo stesso tempo il primo cittadino è probabile che terrà conto delle indicazioni della quattro formazioni, tra cui il Pdl che conta cinque consiglieri, in vista del varo della nuova squadra di governo. Al contempo, è quasi certo che un assessore sarà scelto personalmente dal sindaco, indipendentemente dalle indicazioni pervenute dalle forze che lo hanno sostenuto. «Oggi convocherò – afferma il consigliere anziano Matteo de Simone – la prima seduta del consesso civico che avrà luogo nella mattinata del 29 giugno. Nel frattempo, penso che il sindaco possa dar vita all’esecutivo, anche se finora è prematuro fare ipotesi circa i suoi componenti». Tra le questioni da affrontare per la maggioranza, figura anche quella della designazione del presidente dell’assemblea civica. Tra i nomi in ballo lo stesso Matteo de Simone, già pluriassessore nella giunta uscente, e quello di Andrea Buonocore, risultato il più votato nella civica Colline Vicane. Proprio sul futuro ruolo di Buonocore, già membro in passato nelle giunte di centro sinistra, ruota anche la designazione dell’assessore in quota alla civica collinare. (Fonte: Umberto Celentano da il Mattino)