BISIGNANI: "LA BRAMBILLA? E´ UNA MIGNOTTA

0

ROMA –  La rete di Bisignani coinvolgeva tutto e tutti. Fortissime le amicizie del faccendiere con il mondo della politica, dell’economia e della Rai. E’ quanto i magistrati hanno ricostruito soprattutto attraverso le intercettazioni. La Repubblica ne propone alcune piccanti sul numero di oggi:

BISIGNANI E LA BRAMBILLA. Viene riportata una conversazione tra Luigi Bisignani e il figlio, Renato, che ha passato la giornata all’autodromo per il Gran Premio di Monza. E’ il 12 settembre 2010. Il padre chiede al figlio: “Ignazio (La Russa ndr) non c’era?”. Il figlio risponde di no e lui prosegue con il gossip. “La conosci la ministra rossa, quella del turismo?”, dice Renato. Bisignani senior risponde: “E’ una stronza, brutta, un mostro, mignotta come poche, la più mignotta di tutte”. Diverso il giudizio sulla Gelmini. Il figlio dice: “Stella, devo dire, molto carina”.

BISIGNANI E BRIATORE. Una conversazione tra Bisignani e Briatore con oggetto Daniela Santanchè: “Guarda, io la conosco da trent’anni, lei anche se fa una roba per te, la fa in funzione che te un giorno fai il doppio per lei. Quello che mi fa strano è che il presidente l’ha messa lì”. Briatore continua: “Adesso con Sallusti è ufficiale, la roba”. Bisignani sempre informatissimo: “Che poi lì si incazza Feltri come una pantera di ‘sta cosa”.

Fonte.leggo