Cava de´ Tirreni: conclusi all’ITC M. Della Corte gli interventi del PON ´Competenze per lo sviluppo´

0

Si sono conclusi all’ITC M. Della Corte di Cava de’ Tirreni, all’insegna della grande partecipazione e del vivo interesse da parte degli studenti, gli interventi del PON “Competenze per lo sviluppo” obiettivo C “Migliorare i livelli di conoscenze e competenze dei giovani” Azioni C1 Interventi per lo sviluppo delle competenze chiave e C5 Tirocini e stage in Italia e nei Paesi europei.

Si tratta, nello specifico, dei percorsi formativi riservati agli alunni che saranno impegnati nei seguenti progetti Azione C1: “Partir en France”, “Living abroad”, “Programma il mio futuro” e  per l’Azione C5  nel progetto “Formazione in impresa”.

Analogamente, hanno avuto termine anche per l’Azione C1: “Ecdl: la mia patente”, “La matematica: è un gioco!”, “Impariamo a comunicare” ed “Imparo le lingue”.

I progetti si sono sviluppati sotto il coordinamento della professoressa Angela Maurano.

 “Anche quest’anno l’offerta formativa dell’Istituto è stata articolata in modo da soddisfare adeguatamente i bisogni e gli interessi degli studenti -spiega il dirigente scolastico dell’istituto Sabato Petrone-, evidenziatisi attraverso la valutazione dell’azione educativa e l’osservazione dei cambiamenti della società e del territorio. I lusinghieri risultati raggiunti nel corso di questi ultimi anni sono la testimonianza dell’attenzione e dell’efficacia operativa di tutte le componenti scolastiche del nostro Istituto. “

Tre gli interventi rivolti agli studenti del biennio che hanno riguardato l’Azione C1: italiano, matematica e lingue straniere (francese ed inglese).

Quattro i moduli, invece, destinati agli alunni del triennio: lingue straniere (francese ed inglese) ed modulo per il conseguimento della Patente Europea del Computer ECDL (European Computer Driving Licence ed economia aziendale per gli studenti della quarta (con orientamento e stage in azienda) e quinta classe.

Per il progetto relativo all’ AzionieC5 “Formazione in impresa”, riferito specificatamente al mondo del lavoro, gli alunni hanno preso parte a percorsi di apprendimento nell’ambito di stage e simulazioni aziendali conseguendo così una partecipazione efficace e diretta alla vita professionale.