AEROPORTO DI SALERNO: IL PASTICCIO DEI VOLI CHARTER

0

18/06/2011 Volano gli stracci all’aeroporto di Salerno. Stavolta, anche se con ritardo, i vertici dello scalo salernitano hanno interrotto ogni rapporto con una pseudo compagnia aerea che sull’aeroporto di Pontecagnano aveva messo su un vero e proprio giro commerciale di voli charter promuovendoli con il sottile intento di farli passare per voli di linea. Un’organizzazione recidiva che già a Pasqua aveva annunciato una serie di voli per alcune capitali europee, voli mai partiti. I vertici dell’aeroporto, che avrebbero dovuto allarmarsi della vicenda già allora, hanno invece dato ancora credito a questa azienda che senza alcuna credenziale verificabile si è anche spacciata per nuova compagnia aerea ma, cosa ancora più incredibile, l’aeroporto non si è nemmeno tutelato con la sottoscrizione di una impegno più concreto, magari accompagnato da una fidejussione che avvalorasse la reale intenzione di operare su Salerno. Invece, puntualmente, la pseudo compagnia, con sede nell’interland partenopeo, ha prima promozionato ancora voli per l’Italia e per l’estero, con tanto di spot ed interviste radio, poi ha sistematicamente disatteso i suoi impegni. La prima avvisaglia già domenica quando il volo per Milano Malpensa da Pontecagnano non è mai partito e nei giorni successivi degli altri annunciati voli nessuna traccia. La pseudo compagnia, che ha anche abbandonato in tutta fretta lo scalo, ha addossato ogni responsabilità all’aeroporto, adducendo all’ostruzionismo del management dello scalo il fallimento dell’operazione commerciale. Una grossolana bugia. L’organizzazione della pseudo compagnia si è rivelata commercialmente un vero flop tanto che i voli sono rimasti praticamente invenduti e senza vendite sono mancati anche i soldi per pagare il vettore aereo che pretendeva il pagamento anticipato del servizio prima di far decollare il proprio aeromobile. Alle agenzie, per giustificare un ipotetico trasferimento della propria attività presso lo scalo di Capodichino, sarebbe anche stato detto che l’aeroporto di Salerno sarebbe stato declassato. Alta grossolana bugia come bugia è quella che i pochi clienti che avevano acquistato un biglietto con la pseudo compagnia sono stati riprotetti su altri voli. Esistono in giro e_mail ad alcune agenzie di viaggio dove si prega di contattare i propri clienti perché i voli sono annullati e si trovino da soli altre soluzioni. Insomma un vero e proprio pasticcio che in termini d’immagine ma probabilmente anche economicamente porterà danni all’aeroporto di Salerno. E forse i vertici dello scalo salernitano (che ora annunciano di adire alle vie legali quando oramai i buoi sono scappati…), invece di fare ironie su chi li aveva messi ampiamente in guardia, avrebbero fatto meglio a vigilare su tutta la vicenda, dimostrando così di avere un minimo di compatibilità con l’importante incarico che rivestono.